Con l’Apparato centrale computerizzato di Alassio, Rete ferroviaria italiana ha avviato una nuova politica industriale per realizzare e installare le tecnologie dedicate alla supervisione del traffico ferroviario, riportando all’interno dell’azienda tutte le attività che in precedenza erano affidate alle imprese appaltatrici.

L’Acc, due milioni di euro di investimento, progettato e realizzato direttamente dagli ingegneri e dai tecnici di Rete Ferroviaria Italiana, è una vera e propria “cabina di regia” che, grazie alle potenzialità offerte dall’elettronica, gestisce in modo più efficace ed efficiente la circolazione ferroviaria, soprattutto in caso di criticità, garantendo una maggiore flessibilità nell’uso dei binari di stazione. Localizzato ad Albenga e collegato ad Alassio tramite cavi in fibra ottica, l’apparato è in grado di gestire in maniera più rapida ed efficace i flussi di traffico in stazione incrementandone le potenzialità con sensibili benefici anche in termini di diagnostica, di incremento dell’affidabilità dei sistemi ferroviari e miglioramento degli standard delle attività di manutenzione.

Proseguono intanto in Liguria gli interventi di rinnovamento tecnologico della rete ferroviaria regionale con la realizzazione e installazione di nuovi sistemi di gestione e controllo ad Albenga, Loano, Imperia, Andora, Bordighera e Ventimiglia, sulla linea Savona – Ventimiglia. L’attivazione, per fasi, è prevista entro il 2017. L’investimento economico complessivo è di oltre 20 milioni di euro.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.