«Dal 4 gennaio, prima della riapertura delle scuole, entreranno in vigore alcune importanti modifiche di orario sulla tratta ferroviaria Savona-Albenga, per rispondere alle richieste di pendolari, studenti e lavoratori, di cui ci siamo fatti portavoce con Trenitalia».

Lo comunica l’assessore regionale ai trasporti Gianni Berrino, sottolineando il frutto del dialogo attraverso il tavolo tecnico sui trasporti che coinvolge il territorio. La fase sperimentale in vigore dal 13 dicembre, ha creato non pochi disagi ai pendolari liguri.

Dal 4 gennaio sarà attivato, nei giorni lavorativi, il Savona-Albenga R6178 con partenza alle 13.50 e arrivo alle 14.40 (fermate: Quiliano-Vado ore 13.56, Spotorno-Noli ore 14.03, Finale Ligure ore 14.10, Borgio Verezzi ore 14.15, Pietra Ligure ore 14.21, Loano 14.26, Borghetto Santo Spirito ore 14.29, Ceriale 14.33) e l’Albenga-Savona R6181 con partenza alle 15.28 e arrivo alle 16.16 (fermate: Ceriale ore 15.34, Borghetto Santo Spirito ore 15.37, Loano ore 15.40, Pietra Ligure ore 15.45, Borgio Verezzi ore 15.49, Finale Ligure ore 15.54, Spotorno-Noli ore 16.01, Quiliano-Vado ore 16.17).

Sempre dal 4 gennaio novità anche sulla linea Sestri Levante-La Spezia. «Per andare incontro anche alle esigenze legate ai turni serali di uscita degli operai della Fincantieri e della Arinox – dice Berrino – abbiamo posticipato la partenza di 8 minuti per consentire ai lavoratori di arrivare al treno che li porta a casa». Il regionale 24483 partirà quindi dalla stazione di Sestri Levante alle 22.19, anziché 22.11, e arriverà alla Spezia alle 23.17.

Per quanto riguarda le Cinque Terre invece, pare che il territorio abbia espresso l’esigenza di una marcia indietro a fronte di un aumento del biglietto.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.