Il Comune di Chiavari ha indetto un avviso pubblico per l’erogazione di contributi per prevenire l’esecutività degli sfratti per morosità incolpevole, cioè la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo a causa della perdita o della consistente riduzione del reddito del nucleo familiare.

«Siamo da tempo di fronte a una vera e propria fase di emergenza sociale a livello nazionale, regionale e locale − spiega il sindaco Roberto Levaggi − che riguarda un sempre maggior numero di cittadini e di nuclei familiari che, in considerazione della grave congiuntura socio economica, si trovano in grande difficoltà a  pagare il canone di locazione».

Attraverso il bando “morosità incolpevole” il Comune di Chiavari, considerato ad alta tensione abitativa, attraverso risorse statali messe a disposizione dalla Regione, intende garantire un sostegno a tutte quelle famiglie che, in seguito a eventi di particolare rilevanza sopravvenuti alla stipula del contratto di locazione, quali la perdita del lavoro, il mancato rinnovo di contratti a tempo determinato o precari, la malattia o il decesso di componenti del nucleo familiare che abbiano comportato spese o decurtazioni di reddito, si sono trovate coinvolte in situazioni di morosità incolpevole.

«Si tratta, in sostanza, di prevenire l’esecutività degli sfratti, il loro differimento o l’agevolazione dell’inquilino nel reperimento di un’altra soluzione abitativa», conclude il sindaco.

Tutti i dettagli e i moduli per l’adesione al bando sul sito del Comune di Chiavari. 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.