Otto strutture coinvolte, 14 unità operative, 9950 ore di attività e 10.300 visite realizzate: è il bilancio 2015 del Porto dei Piccoli, l’associazione che porta il buonumore a bambini malati e ricoverati negli ospedali. 10 anni di attività sempre in crescita e da qualche tempo non solo in Liguria.

Come ogni anno la festa natalizia è stata l’occasione per fare il punto: «Per noi una tappa importante, non un traguardo – dice il presidente Ignazio Messina – per come siamo partiti pensavamo fosse difficile, ma oggi abbiamo raggiunto oltre 61 mila ore di attività e oltre 66 mila visite, in questi dieci anni abbiamo incontrato più di 10 mila bambini, siamo soddisfatti della qualità di quello che abbiamo dato a questi bambini e alle loro famiglie, anche se sono loro a donare a noi qualcosa di inestimabile».

Oltre 200 i soci, non solo liguri, un coinvolgimento che riguarda il mondo dello shipping ma non solo: «Tutti è partito da un’idea della fondatrice e direttore dell’associazione Gloria Camurati – dice Messina – che aveva il progetto di portare il mare al Gaslini, abbiamo fatto un passo in più, abbiamo portato i bambini verso il mare, coinvolgendo le varie autorità, le imprese e le varie comunità, poi ci siamo allargati a Savona, Livorno, Rimini, Mantova, stiamo “conquistando” il Nord Italia». L’aumento dell’attività dipende dai fondi che si riescono a raccogliere: «Ce la stiamo mettendo tutta – conferma Messina – credo sia impossibile non appassionarsi a questa realtà una volta che si vive da vicino».

Le toccanti testimonianze di genitori di bimbi malati che hanno avuto un terapeutico sollievo a una lunga degenza in ospedale grazie a un sorriso portato dai volontari, sono da sempre lo spot migliore della bontà del lavoro di questa associazione.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.