Il comitato casello Albamare, attraverso il presidente Paolo Forzano, ha analizzato il nuovo orario ferroviario di Trenitalia in vigore dal 13 dicembre e lo boccia, a partire dalla tipologia di treni per un percorso definito metropolitano: “Attualmente i treni – si legge in una nota – hanno caratteristiche, oltre che inadatte, anche diverse tra di loro, treni multipiano Vivalto e treni classici, mentre i treni metropolitani sono tutti uguali tra di loro, hanno una grande velocità di scarico-carico delle persone e hanno ottime prestazioni di accelerazione e di frenatura. Con treni metropolitani si diminuiscono i tempi di sosta in stazione e i tempi di percorrenza tra una stazione e l’altra, con un risparmio di 1,5 minuti a stazione, che sulla tratta Savona-Brignole sono ben 20 minuti in meno di percorrenza”.

Col nuovo orario, rileva il comitato, sul tratto Savona-Sestri Levante, la frequenza di base è di 30 minuti e la percorrenza di 140/145 minuti, peggiorativa rispetto all’orario precedente che tra le 6:01 e le 9:08 aveva frequenza di 26 minuti e la durata media 132.
Nonostante la precisazione dell’assessore ai Trasporti Gianni Berrino che col nuovo orario tra Savona e Genova, oltre ai treni Savona-Sestri Levante si sarebbero intermezzati treni più veloci provenienti da Ventimiglia, assicurando un miglior servizio globale, Forzano sostiene che l’orario contenga alcune criticità: troppe fermate soppresse sui Ventimiglia-Genova, per i finalesi sono stati soppressi treni in orari tipici di trasferimento pendolari, tempi di percorrenza maggiorati anche di 40 minuti, alternativa con Thello con sovraprezzo di 8,50 euro, necessità di cambi treno a Savona e a rischio causa ritardi “classici”.
Per gli spotornesi c’è carenza sui collegamenti con Ceriale: con il precedente orario chi terminava di lavorare alle 17 aveva il treno per rientrare alle 17.32 con arrivo a Spotorno alle 18.01. Con il nuovo orario il primo treno utile è alle 18.33.
Il comitato Albamare si fa portavoce anche degli albisolesi, che lamentano la soppressione del treno delle 8.23, considerato fondamentale per i genitori che portano i figli a scuola ad Albisola e vanno a lavorare a Genova e il vuoto di 55 minuti tra le 7.51 e le 8.45 proprio nella fascia di maggior afflusso di pendolari.
I valbormidesi sottolineano la continua diminuzione delle possibilità di trasporto nelle fascie orarie 6-8 e 17-20, l’aumento del minutaggio tra Cairo e Sampierdarena (12 minuti), una forte riduzione delle possibilità serali di rientro da Genova tra le 17-20.
I savonesi hanno notato cattive coincidenze con linea per Alessandria, la soppressione del treno alle 8.17 per Genova Brignole, considerato fondamentale per i genitori che portano i figli a scuola e vanno a lavorare a Genova, l’unico tra le 7.45 e le 8.40.

Il comitato Albamare auspica che vengano utilizzati solo treni metropolitani su tutto l’arco Ventimiglia-La Spezia per una riduzione di tempistica pur fermando in tutte le stazioni.

1 COMMENTO

  1. Mi unisco al coro e sottolineo che la fascia oraria tra le 08.00 e le 09.00 anche per me è sguarnita.
    Io che devo scendere a Prà non ho un treno utile.
    Grazie

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.