Controlli alle frontiere e misure d’urgenza in seguito agli attentati di Parigi, ma nessun serio intoppo per chi deve spostarsi verso la vicina Francia. Già da questa mattina numerosi frontalieri hanno potuto raggiungere il luogo di lavoro lungo i principali assi stradali e ferroviari.

La prefettura di Nizza comunica che non è stato ritenuto necessario vietare gli assembramenti fra persone. È in corso un vertice, sempre in prefettura a Nizza. Nuove informazioni saranno diffuse anche al termine del Consiglio di difesa a Parigi, in particolare le misure relative allo stato d’urgenza sul territorio francese.

Al momento è stata disposta la chiusura per tutto il fine settimana dell’Università di Nizza Sophia Antipolis, delle biblioteche universitarie, del  Campus di Tolone. Sono stati sospesi gli eventi accademici e le gite scolastiche. Nuovi aggiornamenti saranno diffusi in giornata.

La Francia ha già ottenuto la sospensione degli accordi di Shengen da ieri fino al 13 dicembre in vista del vertice “Cop21”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.