«Stiamo lavorando perché anche la stagione invernale ci riservi delle sorprese positive sulle presenze turistiche nelle riviere, ricalcando il trend positivo registrato questa estate». Lo dice l’assessore regionale al Turismo, Gianni Berrino.

«È indispensabile − spiega − visti i tempi contingentati nella programmazione per l’inverno ormai alle porte, che tutti i soggetti coinvolti, dagli albergatori alle associazioni fino agli enti locali, mettano in campo tutte le proprie forze per raggiungere il comune obiettivo di un rilancio della Liguria anche come meta turistica invernale. Stiamo lavorando per la messa in rete di tutte le iniziative, da Ventimiglia a Sarzana, per promuovere le attrattive del nostro territorio e dare un’offerta di intrattenimento a 360 gradi ai visitatori della nostra regione. Gli ultimi dati sulle presenze estive nella Riviera di Ponente, forniti dall’Osservatorio regionale, fanno registrare un incremento fino al 6% in luglio. Inoltre il raggiungimento del milione di visitatori su Genova è la testimonianza concreta che il prodotto Liguria tira. Ma non basta: il vero salto di qualità sarà fare ritornare alcune zone ai fasti di inizio Novecento quando, per esempio, la Riviera dei Fiori era la destinazione preferita per i viaggiatori del Nord Europa che trascorrevano mesi qui in Liguria. E la vera sfida sarà allargare il raggio delle mete turistiche, ampliandolo al nostro straordinario entroterra, messo adeguatamente a sistema e in collegamento con la costa».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.