Ail, Associazione italiana contro le leucemie, linfomi e mieloma ha donato un sequenziatore di ultima generazione al Dimi, Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche dell’Università di Genova, grazie alla raccolta fondi del 2014.

La consegna è avvenuta oggi nell’aula conferenze del Dimi alla presenza del vicepresidente della Regione e assessore alla Sanità, Sonia Viale.

Il macchinario consegnato è un sequenziatore modello Ion S5, prodotto dalla Thermo Fisher Scientific, azienda leader nel settore, che ha un valore di mercato di 230 mila euro. Si tratta del primo di cinque sequenziatori di ultima generazione a essere consegnato a un centro clinico della Comunità Europea e rappresenta un grosso passo avanti per la medicina molecolare, permettendo di mettere in atto la farmacogenomica personalizzata.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.