Un sostegno per i giovani talenti e gli aspiranti imprenditori in campo di innovazione e nuove tecnologie. Riparte la SmartCup Liguria, terza edizione. Oggi il “kick off” dell’iniziativa nella sede di Filse, la finanziaria della Regione Liguria, che si occupa dell’organizzazione tecnica.

Il progetto si rivolge alle startup e alle idee imprenditoriali ad alto potenziale innovativo di tutti i settori con un programma di “accelerazione” che si articola in numerose azioni per dare forza alle iniziative, tra le quali l’assegnazione di un premio, attività di mentoring, di sviluppo del network, formazione mirata e servizi ad hoc di supporto alla creazione d’impresa e d’incubazione.

Il progetto vede la collaborazione dell’Università di Genova, del Cnr, dell’Iit, del Festival della Scienza, di centri di ricerca e di tutti gli attori che concorrono allo sviluppo economico del territorio.

Da quest’anno ci sono alcune novità: i premi speciali delle Camere di Commercio e del Talent Garden e l’accorpamento di SmartCup con Start Cup Università di Genova.

Le categorie in lizza sono: Life sciences, Ict social innovation, Agro food clean tech e Industrial, con menzioni per social innovation & pari opportunità.

I destinatari: persone o gruppi che intendano avviare sul territorio ligure imprese innovative o imprese che abbiano sede operativa in Liguria costituite nel 2015.

Per essere ammessi occorre presentare una sola idea, non partecipare né a più proposte imprenditoriali né ad altre Start Cup aderenti al Pni (Premio nazionale per l’innovazione).

L’iscrizione è gratuita. Le domande vanno presentate da oggi al 9 novembre (entro le 17) e devono comprendere un piano di impresa per le idee. Per le imprese già formate l’atto costitutivo e lo statuto (qui il sito ufficiale).

«Puntare sull’innovazione, avvicinare il mondo della ricerca e dell’Università a quello delle aziende è un passo fondamentale – dice l’assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi – per dare uno slancio alla capacità di fare impresa dei giovani nella nostra regione, dando loro gli strumenti per promuovere e concretizzare le prorpei idee e i propri progetti in Liguria».

L’evento conclusivo sarà a fine novembre. I quattro migliori progetti d’impresa potranno insediarsi per 6 mesi nella rete regionale degli incubatori d’impresa di Filse, beneficeranno di iniziative di accompagnamento e supporto in termini di mentoring, tutoraggio, formazione marketing eccetera, saranno ammessi alla fase finale del premio Pni a Cosenza il 3 e 4 dicembre 2015.

[envira-gallery id=”31260″]

 

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.