Dopo più di 40 assemblee a ottobre in tutte le imprese metalmeccaniche savonesi, la Fiom Cgil di Savona chiederà a tutti i lavoratori metalmeccanici l’approvazione della Piattaforma per il Rinnovo del Contratto Nazionale di settore elaborata a livello nazionale.

La consultazione tramite referendum certificato si concluderà venerdì 13 novembre (il contratto scade il 31.12.2015) e nelle aziende savonesi inizierà già da questa mattina. “Chiediamo un aumento del 3% dei minimi contrattuali e un nuovo accordo che definisca regole democratiche e di partecipazione di tutti i lavoratori del settore – si legge in una nota – Vogliamo che siano ben distinti i due livelli di contrattazione: il primo che deve garantire livelli normativi ed economici uguali per tutti contrastando la possibilità di essere derogati (peggiorati), e il secondo livello che deve essere ampliato (oggi solo il 16% delle imprese italiane fa contrattazione aziendale) ma non può e non deve sostituire quello nazionale. Ecco perché il Contratto Nazionale è una necessità. Altro pilastro della Piattaforma della Fiom è la democrazia nei luoghi di lavoro: per questo chiediamo il rispetto del Testo Unico sulla rappresentanza di Cgil, Cisl e Uil e Confindustria del 10 gennaio 2014, perché continuiamo a pensare che debbano essere i lavoratori tutti, iscritti e non iscritti a poter decidere del proprio futuro”.

“La grande differenza che caratterizza la nostra proposta da quella di Fim e Uilm è il metodo democratico della consultazione rivolto non solo agli iscritti alla Fiom ma a tutti i lavoratori del settore, impegnandoci fin da ora a comunicare azienda per azienda i risultati di tale referendum. All’inizio della prossima settimana in moltissime aziende metalmeccaniche savonesi si inizierà il referendum, interessando centinaia di lavoratori: Bombardier di Vado Ligure, Bitron di Savona, Continental di Cairo Montenotte, Demont di Millesimo, Cabur di Altare e così via, avendo come obiettivo concludere la straordinaria consultazione referendaria entro il 13 novembre”.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.