Rolls-Royce plc incontra domani, alle 10, gli studenti della Scuola Politecnica di Genova per presentare le opportunità di lavoro nel gruppo che conta 54 mila dipendenti nel mondo, di cui oltre 15.500 ingegneri. Rolls-Royce assume centinaia di laureati ogni anno: l’evento punta proprio a identificare laureandi e laureati di talento.

Molti gli ingegneri italiani che lavorano attualmente per Rolls-Royce in Italia e all’estero, in particolare nel Regno Unito e negli Usa, dove progettano, sviluppano, collaudano e costruiscono i più efficienti sistemi di potenza per gli aerei, le navi e le applicazioni terrestri di oggi e del futuro.

«I nostri ingegneri – afferma il preside della Scuola Politecnica Aristide Massardo – sono versatili e flessibili: sanno affrontare problemi multidisciplinari e in estrema autonomia, e questo aspetto all’estero è molto apprezzato. La collaborazione con la Rolls Royce è un esempio di “sprovincializzazione” di cui Genova aveva bisogno: l’obiettivo di questo scambio è un trasferimento di conoscenze che non rimanga solo sulla carta».

Commenta Giuseppe Ciongoli, presidente di Rolls Royce Italia: «L’Università di Genova è rinomata per gli studi ingegneristici in diverse aree di grande importanza per Rolls-Royce, tra cui l’ingegneria meccanica, navale, sistemistica ed elettronica. Le divisioni Marine & Power Systems e Aerospace di Rolls-Royce hanno stretti rapporti con Genova». Rolls-Royce lavora a stretto contatto con Fincantieri e i maggiori costruttori di grandi yacht, pattugliatori e rimorchiatori d’altura speciali di supporto offshore. È a Genova il principale centro per i servizi navali di Rolls-Royce per l’area mediterranea, nonché un centro di servizi Rolls-Royce Power Systems. 

La prima sessione esamina il gruppo e le opportunità di stage e assunzioni in Rolls-Royce per studenti e laureati nelle aree di ingegneria, gestione operativa, commerciale, gestione dei servizi e rapporti con la clientela, gestione della filiera dei fornitori, tutela ambientale, della sicurezza e della salute, project management e risorse umane. Altre sessioni saranno focalizzate sul processo di selezione e su come ottimizzare il proprio curriculum vitae, una questione che spesso svantaggia gli studenti italiani alle prese con una ricerca di lavoro all’estero o particolarmente competitiva tra le imprese più importanti.

La compagnia ha recentemente presentato una proposta alla Marina Militare Italiana per le turbine e i motori diesel e altri sistemi per le nuove navi che saranno costruiti in base alla “Legge Navale” del 2014.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.