Intraprendere un lavoro di edilizia sarà più semplice: la giunta regionale della Liguria, su proposta dell’assessore Marco Scajola, ha approvato l’adeguamento alla legislazione regionale del modulo unificato statale per la presentazione della denuncia di inizio attività (Dia) per la pratiche edilizie.

Gli effetti del provvedimento, in attuazione dell’accordo tra Stato, Regione ed enti locali sottoscritto a luglio, comportano l’unificazione per tutti i Comuni della Liguria dei contenuti del modulo per la presentazione delle Dia in edilizia, superando così le diversità applicative e favorendo quindi l’operatività di imprese, professionisti e uffici tecnici comunali, evitando diversità nelle richieste.

Il modulo (che sarà inviato ai Comuni e pubblicato sul sito della Regione) potrà essere informatizzato in modo da poterne applicare, da parte dei professionisti, solo le parti di interesse e pertinenza della pratica edilizia da presentare al Comune.

«Con questa delibera − commenta Scajola − la giunta porta avanti un’ulteriore iniziativa per semplificare il lavoro a imprese, Comuni e cittadini. Vogliamo continuare su questa strada per rendere la Liguria più moderna, più competitiva, e in grado di sollevarsi dalla crisi che l’ha colpita in questi ultimi anni».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.