Tanti gli appuntamenti in programma domenica 25 ottobre al Festival della Scienza a Genova. Si sale sulle spalle dei giganti Albert Einstein e John Nash con Giovanni Amelino-Camelia e Roberto Lucchetti, si prova a stabilire quale sia la regola dell’equilibrio con Gianrico Carofiglio, mentre la riflessione sul cibo è protagonista della question time sulle diete e di Contro natura. Dagli Ogm al “bio” e si mette in mostra in Behind Food Sustenibily, tra macchine fotografiche a polenta, acceleratori a marmellata e domande in viaggio.
Ecco il programma delle conferenze: alle 11,30 Contro Natura: dagli OGM al “bio” – Palazzo della Borsa, Sala delle Grida. Falsi allarmi e verità nascoste del cibo che portiamo in tavola. Incontro con Dario Bressanini, Beatrice Mautino, modera Marco Cattaneo, introduce Vittorio Bo.
Alle 14 John Nash, Il genio dei numeri – Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio. Lectio Magistralis con Roberto Lucchetti, introduce Manuela Arata.
Alle 16 Intelligenza artificiale: quale futuro? – Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio . L’equilibrio tra tecnologia ed etica Lectio Magistralis con Francesca Rossi, modera Fabio Benfenati.
Alle 16,30 Matrimoni in equilibrio – Palazzo della Borsa, Sala delle Grida. Un ragionamento filosofico e scientifico oltre i pregiudizi. Lectio Magistralis con Nicla Vassallo, modera Rossella Panarese. Alle 18 Albert Einstein, Una teoria del tutto è possibile? – Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio . Lectio Magistralis con Giovanni Amelino-Camelia, introduce Vittorio Bo.
Alle 18 Conosci i tuoi polli: le diete – Galata Museo del Mare. Tutto quello che avresti voluto chiedere sulla nutrizione Incontro con Gabriele Bernardini, Lucilla Titta, Pollyanna Zamburlin, modera Marco Cattaneo, introduce Manuela Arata. Alle 21 La regola dell’equilibrio – Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio. Per una consapevolezza dell’errore e dell’agire Lectio Magistralis con Gianrico Carofiglio.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.