Nuova viabilità in Val Polcevera:  è stato inaugurato il Nuovo Ponte di Manesseno. L’opera che consiste in una variante alla provinciale 2  con un ponte  trasversale a tre campate sul torrente Sardorella lungo 72 metri , consente di aggirare  l’abitato di Manesseno dirottando il traffico sulla sponda sinistra del torrente, con il viadotto  che premette di tornare sul tracciato esistente. L’infrastruttura  è costata complessivamente 3 milioni di euro, di cui 2,4 milioni da parte della Regione Liguria , grazie ai fondi Par Fas 2007-2013 e 600 mila euro dalla Provincia di Genova, oggi Città Metropolitana.

L’opera  è frutto di un “Accordo di programma” del 2010 fra Regione Liguria, Provincia di Genova e Comune di Sant’Olcese. «Un forte segnale di continuità, di passaggio  fra le istituzioni,  le persone e una comunità che deve continuare anche in futuro. Perché le risorse sono sempre meno e devono  spese al meglio: oggi a Manesseno , con questa opera cominciata da un’altra giunta, le cose sono andate così e ne siamo soddisfatti», ha detto l’assessore regionale alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone.

E sui Fondi Par Fas, che oggi per il settennato 2014-2020 sono diventati FSC- Fondi Sviluppo e Coesione, la giunta regionale tornerà nella seduta di lunedi. Lo ha anticipato l’assessore Giampedrone: «Dopo i 207 milioni assegnati alla Regione Liguria dopo i vari tagli, la giunta Toti ha deciso di aumentare le risorse trovate al passaggio di consegne con la giunta Burlando, con un mutuo   di 20 milioni di euro. Abbiamo scelto coraggiosamente di indebitarci, per far fronte a diversi interventi che dopo tanto tempo riteniamo non più rinviabili  e che riguardano per esempio l’ospedale San Martino di Genova, il Polo Universitario della Spezia, la passerella sul Nervia  nell’estremo ponente ligure».

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.