La Regione Liguria, insieme alla Regione Emilia Romagna, invia al governo la richiesta dello stato di emergenza per i Comuni che sono stati colpiti in queste ultime ore dall’ondata di maltempo.

Dopo l’allerta 2 diramata dalla Protezione civile regionale per il maltempo che si è abbattuto sul territorio ligure in questi ultimi giorni, oggi il presidente Giovanni Toti e l’assessore alla protezione civile Giacomo Giampedrone hanno deciso di effettuare un sopralluogo nel Comune più colpito, quello di Montoggio, che ha riportato i danni più ingenti per l’esondazione dello Scrivia a cui si aggiungono anche i Comuni di Valbrevenna, Rezzoaglio e Torriglia.

Per quanto riguarda i finanziamenti, Toti ha ricordato «i recenti stanziamenti di 3,5 milioni di euro destinati dalla giunta regionale agli interventi di messa in sicurezza nei Comuni liguri che hanno subito danni negli ultimi anni, che partiranno immediatamente, e anche un milione per opere di manutenzione alla foce del fiume Magra». Dalla Regione Liguria partirà anche la richiesta al governo di derogare il patto di stabilità, soprattutto nei Comuni liguri virtuosi che, come spiega Toti, «sono stati nuovamente colpiti dai danni del maltempo e che dovrebbero essere messi in condizione di poter spendere i soldi che hanno in cassa, come succede al Comune di Montoggio che si ritrova 1,3 milioni di euro che potrebbero essere utilizzati per la realizzazione di un nuovo ponte sullo Scrivia».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.