Due milioni e 156 mila euro per le politiche sociali, educative e allo sviluppo economico. La proposta di variazione di bilancio ai documenti previsionali e programmatici 2015-2017 è stata approvata questa mattina dalla giunta comunale di Genova, per iniziativa dell’assessore Francesco Miceli.

La variazione si basa sui risparmi di spesa realizzati su interessi mutui (1.137.508 euro) e minori uscite per il personale (1.018.525 euro). Il provvedimento consente all’amministrazione comunale di destinare maggiori risorse a questo capitolo di spesa: in particolare, le risorse disponibili saranno impiegate in politiche sociali (1.058.156 euro per assistenze economiche, trasporto disabili, servizi diurni per minori e interventi di prevenzione al disagio), politiche educative (874.877 euro per cedole libri gratuiti per la scuola primaria, servizi di sostegno e specialistici rivolti ad alunni disabili, ristorazione) e sviluppo economico (223 mila per inserimenti lavorativi di soggetti disagiati e borse lavoro).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.