Ospedaletti si difende dall’invasione dei piccioni. La tranquillità della cittadina turistica è minacciata dalla presenza di volatili un po’ troppo invadenti (piccioni ma anche gabbiani) e soprattutto del guano che questi animali depositano sui palazzi e nella pubblica via. E così il sindaco Paolo Blancardi, constatata l’incresciosa abitudine di distribuire alimenti ai piccioni, «richiamando nel territorio comunale un gran numero di esemplari anche dalle zone limitrofe», ha ordinato divieto assoluto di somministrare cibo o lasciarlo a disposizione, sia sul suolo pubblico che in spazi privati.

Per i proprietari di fabbricati l’obbligo comprende anche le misure necessarie ad evitare la nidificazione su tetti e davanzali mediante dissuasori o sistemi d’allontanamento non cruenti, oltreché il risanamento e la pulitura dei locali nei quali i piccioni abbiano nidificato e deposto guano. Alla polizia municipale il compito di elevare sanzioni ai trasgressori: dai 25 ai 500 euro.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.