Dopo le polemiche di Fiepet Confesercenti alle tre settimane di Oktoberfest a Genova, arriva la risposta di Alessio Balbi, titolare della birreria HB, fra gli organizzatori della manifestazione genovese in programma dal 3 al 20 settembre: «Mi sembra una polemica priva di fondamento visto che anche quest’anno il Civ di Piazza della Vittoria, co-organizzatore della manifestazione insieme a noi, è stato uno dei principali sostenitori dell’allungamento della manifestazione, sottolineando come questa porti benefici alle attività delle zone vicine e arricchisca l’offerta cittadina».

«L’Oktoberfest – spiega – con le sue migliaia di partecipanti da tutto il Nord Italia  non può essere visto come un ostacolo al proprio lavoro, ma come un volano per il turismo della città, ristoranti compresi. Oltre al chiaro esempio del Fuoritendone, programma di eventi con cui coinvolgiamo decine di attività presenti in città, abbiamo in questi giorni attivato nuove iniziative che potrebbero offrire ai ristoratori eventuali opportunità di collaborazione, oltre a quelle già proposte in precedenza. Siamo sempre pronti al dialogo e al confronto, come dimostra evidentemente la “storica” rinuncia da parte di Oktoberfest Genova di non somministrare pranzi nei giorni feriali, per non danneggiare attività e ristoranti delle zone limitrofe».

E sulla durata, Balbi afferma: «Non possiamo diminuire il numero di giorni della manifestazione per diverse motivazioni: prima di tutto non riusciremmo a compensare la pesante diminuzione di coperti imposta dalla nuova stazione delle corriere Apt per motivi di mobilità, mettendo a rischio la sostenibilità dell’intero progetto; inoltre saremmo costretti a dimezzare il personale già assunto per l’evento, nonché saremmo esposti a ingenti penali per i contratti già sottoscritti all’estero e in Italia per la realizzazione della manifestazione».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.