Due milioni e 500 mila euro per il mantenimento del fondo della non autosufficienza. Sono stati stanziati dalla giunta regionale della Liguria su proposta dell’assessore alla Sanità e alle Politiche sociali Sonia Viale.

Il fondo per la non autosufficienza risultava scoperto, per il periodo estivo, a causa dei ritardi nel trasferimento delle risorse da parte del governo. «I cittadini liguri – spiega Viale – soprattutto quelli delle fasce sociali più deboli, non potevano rischiare di rimanere scoperti nell’erogazione dei 350 euro mensili durante l’estate, stagione che sappiamo bene quali disagi aggiuntivi comporti. Pertanto, considerata l’urgenza del provvedimento e per colmare il ritardo dei fondi governativi, abbiamo dato mandato a Filse di procedere alla liquidazione dell’assegno per 2 mila persone non autosufficienti, in modo da evitare la sospensione di un  servizio rivolto ad una fascia di popolazione molto fragile».

I beneficiari del fondo sono gli over 65enni e i disabili, in stato di non autosufficienza, intesa come disabilità grave e permanente che comporta l’incapacità della persona a svolgere le funzioni essenziali della vita quotidiana. Il criterio di accesso è la certificazione Isee uguale o inferiore ai 12 mila euro annui.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.