È stato prorogato dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore regional allo Sviluppo Economico Edoardo Rixi, dal 31 luglio al 30 ottobre il bando da 10 milioni di euro POR Liguria Fesr 2014-2020 per le micro, piccole e medie imprese che vogliano dotarsi di sistemi di auto protezione e dispositivi di prevenzione e mitigazione dei danni in caso di calamità alluvionali.

«La proroga – spiega Rixi – consentirà a un maggior numero di imprese liguri di poter ottenere contributi che vanno dal 50 all’80%, secondo il grado di esposizione al rischio determinato dai danni pregressi subiti negli ultimi anni. Questa proroga si inserisce in una serie di interventi messi in atto dall’attuale giunta per aiutare le aziende sia a risollevarsi dai danni subiti nelle ultime alluvioni sia nella prevenzione».

Nel solco della security and safety va anche la proposta di partecipazione della Regione Liguria, promossa da Rixi, nel ruolo di capofila nel progetto europeo S6IX per la sicurezza e qualità di vita nel territorio (infrastrutture, trasporti, prevenzione e gestione dei rischi connessi a disastri naturali). Il budget complessivo del progetto è di 2 milioni di euro e la quota per la Regione Liguria è di 400 mila euro per la durata complessiva di quattro anni.”

Per le imprese colpite dagli eventi alluvionali dei mesi di dicembre 2013 e gennaio 2014 e agosto, ottobre e novembre 2014, Rixi ha ricordato che sono stati riaperti i termini per presentare domanda. Ci sarà tempo fino al 23 settembre e tutte le informazioni sono disponibili sulla home page del sito ufficiale della Regione Liguria.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.