Assoutenti si schiera dalla parte di Uber e la Cooperativa Radio Taxi la scarica, scrivendo al presidente dell’associazione Furio Truzzi.

La lettera, firmata dal vicepresidente della Cooperativa Simone Gambaro, contesta ai consumatori  la difesa di “servizi totalmente illegali e che non garantiscono alcuna forma di sicurezza ai consumatori-utenti che voi rappresentate”. In poche parole sostegno a Uber.

Gambaro accusa Assoutenti di populismo: “Avete giustificato questa posizione dietro un sondaggio totalmente manipolabile e scelto la strada, a nostro avviso, al momento più facile e popolare”.

Il  7 luglio i soci della Cooperativa si riuniranno in assemblea per deliberare e votare il nuovo regolamento della “Next generation Taxi” la cui bozza era stata sottoposta ad Assoutenti: “Al termine di quell’incontro ci eravamo salutati raccogliendo la sua disponibilità a collaborare nel caso il nostro progetto avesse preso forma. Siamo molto delusi perché ci saremmo aspettati, da chi dice di operare nel nome della trasparenza e della totale condivisione, un comportamento decisamente più franco, onesto e dialogante”. Gambaro annuncia che per il progetto la Cooperativa cercherà un’altra associazione.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.