Genova, Esaote mantiene i lavoratori e dà l’ok agli Erzelli

Genova, Esaote mantiene i lavoratori e dà l’ok agli Erzelli

Salta l’accordo tra Esaote ed Elemaster: nessuna esternalizzazione della produzione e mantenimento dei 47 lavoratori in azienda. Esaote conferma anche il trasferimento degli uffici e dei laboratori nella sede degli Erzelli mentre, per quello che riguarda l’attività produttiva, l’azienda dovrà trovare un ulteriore spazio: si pensa alle ex fonderie di Multedo, dove Esaote potrebbe realizzare uno stabilimento per la Divisione produzione risonanza magnetica.

Resta da risolvere la questione Oms Ratto, i cui dipendenti sono rimasti senza lavoro: i sindacati, che avevano chiesto in precedenza un incontro per parlare di un possibile coinvolgimento nell’operazione Elemaster-Esaote, non hanno più ottenuto risposta.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here