Concrete possibilità di assicurare ai cantieri del gruppo Fincantieri presenti in Liguria lavoro di grande qualità per i prossimi 7-8 anni. Così Giuseppe Bono, ad del gruppo, durante l’incontro che si è svolto oggi in Regione Liguria.

Secondo Bono, da un lato, ciò comporterà un significativo incremento dell’occupazione diretta nei siti liguri: considerando gli interni e gli esterni,  oltre 10 mila lavoratori saranno impegnati nei cantieri di Riva Trigoso-Muggiano e Sestri Ponente. Dall’altro lato Fincantieri, nello stesso periodo, raddoppierà l’acquisto in Liguria di beni e servizi necessari per lo svolgimento delle commesse derivanti dal piano di rinnovo della Marina Militare e dagli ordini nel settore crocieristico, portandolo da 600 a 1.200 milioni circa ogni anno. Dunque nessuna smobilitazione nei siti liguri, ma conferma e sviluppo.

Siglato anche un accordo tra Regione e Fincantieri per incrementare sensibilmente, attraverso percorsi formativi approntati con istituti superiori e università, le possibilità di accesso dei giovani al mondo del lavoro, favorendo l’incontro tra domanda e offerta, strumento indispensabile all’azienda per sviluppare il proprio potenziale di crescita e per contribuire in questa fase storica al rilancio del Paese.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.