Antonio Gozzi, presidente di Duferco e di Federacciai (e al vertice della società calcistica Virtus Entella), è stato arrestato a Bruxelles insieme a Massimo Croci, dirigente di Duferco, con l’accusa di corruzione. Secondo le autorità del Belgio, i dirigenti del gruppo siderurgico sono sospettati di essere i mandanti degli episodi di corruzione contestati all’ex ministro dell’Economia della Vallonia Serge Kubla, dal 2009 consulente della compagnia, che era stato arrestato per 48 ore nel febbraio scorso. Secondo i media belga, le bustarelle sarebbero andate all’ex premier congolese Adolphe Muzito per facilitare la diversificazione del business del gruppo in Congo.
Gozzi e Croci affermano la propria estraneità ai fatti e in particolare, in una nota dell’Entella Calcio, si legge che “il nostro presidente Gozzi si è presentato spontaneamente in Belgio per essere ascoltato dal giudice istruttore Claise in merito al caso Kubla, un’indagine riguardante un’ipotesi di corruzione di un funzionario in Congo, paese nel quale il presidente Gozzi, insieme ad alcuni soci, ha compiuto interventi di natura finanziaria. In attesa di dimostrare la sua inequivocabile e totale estraneità alla vicenda, è stato trattenuto a Bruxelles per completare la ricostruzione dei fatti”. Fiducia confermata anche da Duferco che, in una propria nota, spiega che “Gozzi e Croci hanno più che mai la fiducia del gruppo e degli azionisti”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.