C’è la firma sull’accordo bilaterale di cooperazione sanitaria internazionale tra istituto Giannina Gaslini di Genova e ospedale pediatrico Bèchir Hamza di Tunisi. Obiettivo, contribuire alla formazione clinica, all’acquisizione e al perfezionamento delle tecniche mediche e infermieristiche dell’ospedale tunisino. Attraverso la convenzione, il personale sanitario del Bèchir Hamza potrà svolgere periodi di formazione e tirocinio all’istituto Gaslini (in particolare nell’ambito della medicina d’urgenza, della chirurgia pediatrica, della microbiologia e laboratorio analisi e nell’informatizzazione e gestione amministrativa), mentre i professionisti del Gaslini faciliteranno il trasferimento di competenze tecniche a Tunisi. Alla firma della convenzione erano presenti l’ambasciatore della Tunisia a Roma Naceur Mestiri e il console della Tunisia a Genova Zied Bouzouita con il presidente Vincenzo Lorenzelli, il direttore generale Paolo Petralia.
Una collaborazione che va ad aggiungersi alle altre partnership che il Gaslini ha avviato con ospedali e ministeri della Salute dei Paesi del Mediterraneo, dei Balcani e nelle aree in via di sviluppo o in post-conflitto, a favore dei quali il Gaslini mette a disposizione la propria professionalità offrendo prestazioni e percorsi formativi, nella logica di una crescita professionale e solidaristica. Il sostegno del Consolato di Tunisia a Genova proietta la collaborazione tra i due ospedali anche su di un più generale piano di relazioni e rapporti tra Tunisi e Genova: una sorta di “ponte sul Mediterraneo” in previsione della prima missione del Gaslini a Tunisi a maggio, in occasione delle celebrazioni del 50esimo anno di fondazione dell’ospedale pediatrico.

[envira-gallery id=”31386″]

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.