La commissione di garanzia del Pd ha un po’ sfoltito i voti sia a Lella Paita, sia a Sergio Cofferati nelle primarie avvelenate (4000 voti sono stati messi fuori gioco per irregolarità varie), pur consentendo alla spezzina assessore regionale alle infrastruttrure di essere proclamata vincitrice con oltre il 53% delle preferenze. Tutto a posto? Paita ringrazia, ma Cofferati annuncia la propria uscita dal partito di cui era stato uno dei fondatori e di cui è europarlamentare.

Nel frattempo, il centro destra si affaccia sulla scena della elezioni regioonali. E spuntano due candidati.

Il primo è proposto dalla Lega Nord (il segretario nazionale Matteo Salvini viene a Genova oggi per l’investitura ufficiale) e si tratta di Edoardo Rixi (a sinistra ella foto). L’altro è stato scovato dal coordinatore di Forza Italia Sandro Biasotti e si tratta di Federico Garaventa, 48 anni, genovese, laureato in Economia e commercio, presidente della Garaventa spa (l’azienda fondata da suo padre e che gestisce con i due fratelli) dall’ottobre 2012 nuovo presidente di Ance Genova Assedil, l’associazione dei costruttori edili della provincia di Genova (1.900 imprese con oltre 25 mila addetti diretti). Garaventa è un convinto sportivo: ha giocato a livello agonistico football americano, è velista, ha praticato nuoto, sub, basket, volo ed è appassionato di raid off-road nel deserto con viaggi in fuoristrada.

Forse più noto, almeno in politica, Edoardo Rixi, 40 anni compiuti lo scorso 8 giugno, anch’egli laureato in Economia e commercio a Genova, studi all’Economic business school di Helsinki, consigliere regionale della Liguria (nel 2010 aveva scelto questo incarico, pur essendo subentrato alla Camera come deputato), consigliere comunale a Genova (era stato candidato sindaco per il suo partito nel 2012), già capo Dipartimento del settore turismo e politiche del mare della segreteria nazionale della Lega, è stato nominato poche settimane fa vicesegretario federale del suo partito. Anche Rixi è un grande sportivo, soprattutto amante della montagna.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.