Il Comune di Savona è capofila del progetto “Buoni vicini non si nasce… si diventa. Dal conflitto al dialogo di buon vicinato” finanziato dal ministero dell’Interno con risorse dell’Unione Europea (Fondo per l’integrazione dei cittadini dei Paesi terzi).

Il progetto è promosso dal Comune di Savona (capofila) insieme ai due attori principali che si occupano della domanda abitativa sociale sul territorio: la Fondazione Diocesana Comunità Servizi onlus che ha in gestione l’Agenzia sociale per la casa e Arte Savona, l’Agenzia regionale territoriale per l’edilizia.

Obiettivo del progetto è favorire l’integrazione e la convivenza fra gli assegnatari degli alloggi di edilizia residenziale pubblica attraverso l’attivazione di una serie di azioni orientate alla prevenzione e alla risoluzione dei conflitti (mediazione sociale) e alla pianificazione di progetti operativi volti a diffondere una cultura di convivenza sostenibile (mediazione culturale).

Il progetto si concluderà a giugno 2015. Oggi alle 16.30 nei giardinetti di piazza Bologna inaugurazione del punto di ascolto per migliorare la qualità dell’abitare, per supportare i cittadini nel trovare soluzioni a piccoli e grandi problemi tra vicini di casa, per promuovere iniziative di cittadinanza attiva. Per l’occasione viene organizzata una merenda di Natale per gli abitanti di Villapiana.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.