Gli oltre 60 lavoratori della Oms Ratto hanno deciso di occupare a oltranza la fabbrica di Sestri Ponente a Genova. Da quando Esaote, azienda leader del biomedicale e principale committente della Oms Ratto, ha optato per un nuovo piano industriale che ha coinvolto negativamente molti fornitori, l’azienda di Sestri Ponente ha progressivamente perso diversi ordini ed è stata messa in liquidazione. Tra le richieste degli occupanti c’è anche quella, rivolta alle istituzioni, di non essere abbandonati: per domani alle 15 è fissato un incontro in Regione Liguria, alla presenza del liquidatore della Oms Ratto, durante il quale la Fiom Cgil, oltre a chiedere la regolarizzazione delle posizioni stipendiali e contributive, chiederà di trovare una soluzione di continuità produttiva nel perimetro delle nuove aziende dell’indotto Esaote.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.