I Comuni della Provincia di Savona aderiscono al progetto “Prosper” per adeguarsi ai parametri di emissione europei attraverso interventi di efficientamento energetico e produzione di energia da fonti rinnovabili.

Il progetto genererà investimenti per 42 milioni di euro che riguardano interventi di ottimizzazione dei sistemi di illuminazione pubblica e degli immobili e impianti a fonte rinnovabile (solare termico, fotovoltaico e mini-idroelettrico). Tutto questo consentirà non soltanto un miglioramento delle condizioni ambientali ma, anche, un notevole risparmio energetico ed economico, un risparmio quindi che potrà essere utilizzato dai Comuni per realizzare interventi o progetti che a oggi, con i tagli ai trasferimenti dallo Stato, non sono attuabili.

Il progetto è finanziato dal programma Elena (European local energy assistance) della Banca europea degli investimenti. Savona è una delle poche Province italiane, tra cui Milano, Modena, Chieti e Padova, ritenute idonee ad aggiudicarsi un finanziamento nell’ambito di tale programma. La valutazione è stata fatta su una serie di criteri oggettivi riguardanti anche la possibilità reale di realizzare il progetto, le competenze interne dell’Ente provinciale, la sua capacità di gestione, progettazione e coordinamento, l’adesione al Patto dei sindaci.

Prosper, con i suoi 1,4 milioni di budget (di cui per il 90% finanziati da Elena) permetterà di condurre studi più approfonditi su strutture e impianti per poi redigere le gare per la selezione delle Esco. (Energy service company – società di servizi energetici) che realizzeranno in concreto le opere e gli interventi integrati volti al miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici e degli impianti di proprietà della Provincia di Savona e dei Comuni partecipanti ripagandosi con il risparmio energetico per un certo numero di anni. Per la parte finanziata dal Por, Prosper offrirà ai comuni i progetti da presentare alla Regione.

«Poter fornire ai Comuni della Provincia strumenti reali e concreti per diminuire il consumo energetico, ridurre le emissioni inquinanti e dopo pochi anni risparmiare del denaro è davvero un  grande successo. Sono poche le Province che possono vantare la partecipazione al programma Elena e noi siamo tra queste», dichiara il Presidente della Provincia di Savona Monica Giuliano.

Il risparmio da efficienza energetica è di 19,6 GWh/anno, rinnovabili: 15,1 GWh/anno (di cui 8,5 GWh  calore e 6,6 GWh  elettricità), riduzione CO2: 12.040 tonCO2 eq/anno.

La Commissione Europea ha assegnato alla Provincia di Savona un cofinanziamento di 1,3 milioni di euro per gestire l’avvio del progetto.

A partire dalla data di conclusione dei contratti stipulati dagli Enti pubblici con le Esco (Energy service company) private, il 100% dei proventi derivanti dal risparmio energetico confluirà nelle casse della Provincia e dei Comuni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.