Staffetta di beneficenza di EcoEridania, azienda di servizi di raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti sanitari e industriali che, in occasione del Natale, ha deciso di raccogliere contributi da tutta Italia e di impegnarsi a raddoppiare l’importo ricevuto per raggiungere un importante traguardo: si tratta di oltre 150 mila euro che saranno donati in occasione della serata “È Natale, insieme si può” in programma domani alle 19,30, a Palazzo Ducale. I destinatari della cifra raccolta saranno otto progetti di solidarietà legati alle emergenze causate dall’alluvione. Un’altra donazione sarà effettuata a favore della ricerca contro la Sma, Atrofia muscolare spinale, una delle più gravi e diffuse malattie neuromuscolari causata dall’assenza di un gene che produce una proteina necessaria all’attività delle cellule nervose che inviano gli impulsi motori ai muscoli.
La prima donazione,30 mila euro, sarà destinata a favore della Protezione Civile Regionale, suddivisa tre le Province di Genova, Savona e Imperia. «Le donazioni – spiega Sandro Berruti, referente regionale Volontariato di Aib-Pc – saranno impiegate dai Coordinamenti Provinciali del volontariato della Protezione civile per implementare le dotazioni di singole organizzazioni e per l’acquisto di attrezzature utilizzabili in occasioni di interventi della colonna mobile regionale del volontariato». Una seconda donazione, dal valore di 80 mila euro, sarà destinata alla raccolta fondi organizzata dal Secolo XIX, in collaborazione con Primocanale, Lo Specchio dei Tempi della Stampa, Il Corriere Mercantile e l’associazione Noi di Unicredit onlus, che destina il ricavato direttamente ai cittadini privati e commercianti danneggiati dall’alluvione. Diecimila euro saranno invece destinati al Comune di Montoggio per finanziare i lavori di ripristino del tetto della scuola materna di Montoggio intitolata a Fioretta Frassetto. A ritirare l’assegno sarà il sindaco del Comune di Montoggio, Faustino Mauro Fantoni, che spiega: «Un finanziamento che ci consente di ripristinare i danni causati dalle eccezionali precipitazioni in tempi rapidi e senza interruzioni del servizio». Eco Eridania ha anche deciso di sostenere la Croce Rossa Italiana con una donazione di 4.500 euro per la riparazione di un mezzo anfibio destinato agli interventi in particolari situazioni di soccorso.
Inoltre, l’associazione Petico Friends, che fa capo a Petico srl, azienda del Gruppo EcoEridania, anche quest’anno ha deciso di intervenire concretamente a favore del mondo a quattro zampe con una donazione in cibo pari a 30 mila euro, grazie alla collaborazione con Fortesan, che saranno destinati a tre strutture colpite dall’ultima alluvione e riceveranno quindi rispettivamente una donazione in cibo equivalente a 10 mila euro ciascuna. Le strutture beneficiarie saranno il rifugio di Sherwood di Genova, l’Oasi Franco Cacciari di Genova e Fiba Federazione Italia Benessere Animale, che provvederà a distribuire le donazione a canili e oasi feline del territorio milanese che hanno subito danni durante l’ultima alluvione.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.