Il servizio di erogazione dell’acqua potabile nel Comune di Leivi è tornato regolare per oltre il 95% e continuano gli interventi per ripristinare il servizio nelle restanti zone dove si registrano ancora difficoltà. Il servizio è garantito dal rifornimento continuo, tramite 5 autobotti, direttamente ai serbatoi di S. Lorenzo e S. Bartolomeo, oltre all’interconnessione con l’acquedotto di Chiavari e il serbatoio di S. Bartolomeo stesso. Per coprire le rimanenti situazioni di irregolarità, è ancora al servizio dei cittadini un’ulteriore autobotte in località Ponte Vecchio, al confine con Carasco.
Ripresi anche i lavori di sgombero e di ripristino dell’area da parte dell’Esercito Italiano e dei Vigili del Fuoco, in località Gazzo, dove è collocata la stazione di sollevamento idrico, in modo da consentire ai tecnici di accedere nei locali delle stazioni di sollevamento, di valutare i danni e avviare gli interventi necessari per il ripristino e il riavvio degli impianto. A causa delle copiose piogge di ieri, si è aggravata la situazione della stazione di rilancio dell’acquedotto di Leivi e non si può ancora stabilire quando si riuscirà a entrare nei locali della stazione stessa per eseguire i rilievi e i lavori di ripristino.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.