I Comuni liguri colpiti dall’alluvione non devono preoccuparsi per il patto di stabilità. Per loro sarà prevista una deroga. Lo ha detto Graziano Delrio, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, in visita a Genova insieme al capo della Protezione civile Franco Gabrielli. «I sindaci non abbiano paura di essere inquisiti – ribadisce Delrio – accanto alle somme urgenze ci sono opere pubbliche da ricostruire e mettere in sicurezza». I Comuni potranno rinegoziare i mutui: «Abbiamo tre miliardi a disposizione per nuovi mutui a tasso zero».

Delrio, che ha accostato la disperazione dei liguri a quella degli emiliani dopo il terremoto, ha evidenziato che «il Paese ha bisogno di solidarietà e umanità, ma anche di disciplina nell’attuare le opere, quindi verranno completati i lavori sul Bisagno, verranno fatte pianificazioni pluriennali, anche se tutto questo non ci salverà dall’emergenza di eventi straordinari». Delrio e Gabrielli hanno riconosciuto la specificità della Liguria inserita comunque nell’ambito di un Paese ferito.

La prima stima dei danni dell’ultimo mese parla di un miliardo tra negozi, aziende e opere pubbliche. Oltre 300 le strade interrotte.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.