Il governo non ha impugnato la legge sul trasporto pubblico locale che ha approvato la Regione Liguria. La legge costituisce l’Agenzia regionale sui trasporti e prevede la proroga degli attuali contratti di servizio con le aziende sino al 31 dicembre 2015.

«Questo accoglimento – commenta l’assessore regionale ai Trasporti Enrico Vesco – ci consente di procedere nel nostro percorso con maggiore serenità».

L’affidamento del servizio al nuovo gestore verrà deciso con una gara a evidenza pubblica prevista dopo il 31 dicembre 2015. «Il punto di svolta rispetto alla mancata impugnativa da parte del governo della legge – spiega Vesco – credo sia stata la concretezza data al percorso e l’effettiva costituzione e partenza dell’Agenzia regionale per il trasporto che dovrà occuparsi della gara. A dimostrazione del sostegno che il governo ha sempre alla nostra scelta di procedere con la gara unica, l’aggregazione delle aziende, e la costituzione del bacino unico».

L’Agenzia regionale era stata costituita lo scorso 8 agosto: la partecipazione tra i soci fondatori è di Regione Liguria al 40% (è Filse a partecipare per conto dell’ente), Comune di Genova 26,29%, Comune della Spezia 2,83%, Comune di Savona 1,92%, Comune di Imperia 1,85%. Per quanto riguarda le Province la partecipazione vede Genova all’8,65%, Savona 7,04%, La Spezia 6,43%, Imperia 4,98%. Sarà proprio l’Agenzia a essere “stazione appaltante” e a svolgere la funzione di centrale acquisti. La legge regionale ha istituito il Bacino unico regionale dei trasporti che sostituirà gli attuali cinque.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.