Salini-Impregilo ha donato alla città di Genova il progetto esecutivo del terzo lotto per la messa in sicurezza del torrente Bisagno. Risposta immediata all’appello di Claudio Burlando, presidente della Regione Liguria, di effettuare donazioni liberali per evitare le lungaggini burocratiche. «Siamo un gruppo globale, ma la nostra origine italiana ci spinge ad essere concretamente vicino alla popolazione di Genova in questo difficile momento – dichiara l’a.d. Pietro Salini – mettendo a disposizione il nostro know how e la nostra competenza per la realizzazione del progetto esecutivo per la messa in sicurezza del torrente Bisagno, riducendo cosi i costi complessivi dell’intervento a carico delle istituzioni, e sperando che in questo modo si possano accelerare dei lavori». Salini-Impregilo opera da 100 anni in settori di attività quali dighe e impianti idroelettrici, opere idrauliche, ferrovie e metropolitane, aeroporti e autostrade, edilizia civile e industriale. Presente in più di 50 Paesi con oltre 31 mila dipendenti, ha un giro d’affari annuale di circa 4 miliardi e un portafoglio ordini di 29 miliardi.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.