«Il ministero dello Sviluppo economico deve intervenire subito convocando un tavolo nazionale per dare una copertura di reddito ai lavoratori della ex Tributi Italia e valutare eventualmente l’ipotesi di revocare l’affidamento alla Serti subentrata lo scorso gennaio». Lo chiede al ministro Federica Guidi l’assessore al Lavoro della Regione Liguria Enrico Vesco dopo aver ricevuto una delegazione di lavoratori e sindacalisti sulla vertenza riguardante i dipendenti della sede centrale di Chiavari dell’azienda di riscossione dei tributi che, dopo essere passata alla Serti, non sembrano aver migliorato la loro situazione. «Dopo essere subentrata alla Tributi Italia, la Serti aveva dato assicurazioni rispetto all’assunzione di tutti i lavoratori di Chiavari – spiega Vesco – con la promessa di un rilancio dell’azienda, per porre fine al lungo periodo di ammortizzatori sociali. Ma a distanza di 10 mesi dalla cessione da parte del commissario straordinario Luca Voglino, la situazione non è migliorata: si registrano continui ritardi nei pagamenti, contributi previdenziali non versati, sospensioni immotivate e soprattutto nessuna acquisizione di nuove gestioni a seguito di partecipazioni a gare di appalto». L’assessore si appella dunque al governo «perché intervenga riappropriandosi di un ruolo di vigilanza e valutando anche un’ipotesi estrema di revocare l’affidamento alla Serti per individuare nuovi imprenditori più solidi e competenti».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.