Lavoro e salute mentale: nuove rotte per nuovi viaggiatori I prossimi vent’anni

    Quando:
    18 aprile 2018 09:00@09:00–17:00 Europe/Rome Fuso orario
    2018-04-18T09:00:00+02:00
    2018-04-18T17:00:00+02:00
    Dove:
    Palazzo Tursi, salone di Rappresentanza
    via Garibaldi
    9
    Costo:
    Gratuito
    Contatto:

    A 23 anni dal suo avvio, il programma Bus Salute Mentale, promosso da Ucil – Ufficio coordinamento inserimenti lavorativi, mantiene la promessa che il Comune di Genova fece suo tempo, inserendo de facto i pazienti psichiatrici nel processo destinato all’integrazione sociale attraverso il lavoro, fino ad allora rivolto solo ad altri tipi di utenza.

    Oggi il programma è un’opportunità per ogni individuo affetto da disturbi mentali, il cui progetto terapeutico includa un intervento di riabilitazione attraverso il lavoro. È un modello specialistico in grado di attivare percorsi individualizzati, diversificati per gradualità e durata, stato di salute, esperienze formative e lavorative pregresse, anamnesi personale, cultura del lavoro e storia clinica.

    Con l’intento di perseguire l’obiettivo di promuovere tale inclusione sociale, il progetto affronta, e dovrà sempre più considerare, l’evoluzione inevitabile e il conseguente  adattamento  all’emersione dei cosiddetti nuovi bisogni, determinati dall’andamento del mercato del lavoro, dal nuovo panorama clinico e diagnostico, dall’età delle persone afflitte da sempre più precoci esordi psicopatologici, dai nuovi pazienti generati dalla crisi economica globale, dal fenomeno migratorio e dalla necessità d’ implementare una diversa filosofia aziendale, sostenendo concretamente le aziende non solo a ottemperare alle norme ma a valorizzare le risorse che  dipendenti con disabilità psichiatrica rappresentano.

    Il convegno “Lavoro e Salute Mentale: nuove rotte per nuovi viaggiatori. I prossimi vent’anni”, che avrà luogo a Genova mercoledì 18 aprile a Palazzo Doria Tursi, vuole essere un’opportunità di confronto per tutti coloro che collaborano, che ispirano e che utilizzano il servizio. Un’occasione per segnare ancor più chiaramente la rotta che permette all’individuo di evolvere da paziente a persona.

    Il programma della mattinata prevede, dopo i saluti iniziali di Francesca Fassio – Assessore alle Politiche educative e dell’istruzione, alle Politiche socio-sanitarie del Comune di Genova, gli interventi di Luigi Bottaro – direttore generale Asl 3 Genova, Milly Palomba – Responsabile Ucil, Marco Vaggi – direttore dipartimento Salute mentale e dipendenze Asl 3 Genova, Irene Parmentola e Corrado Roncallo – operatori programma Bus Salute Mentale Ucil, e successiva proiezione di videobox.

    A seguire, nel corso della giornata, cinque simposi tratteranno diversi temi: Lavoro e  Autismo, Disability Management, Giovani e Salute Mentale, Crisi economica e salute mentale, Nuove migrazioni. Previsto il focus speciale “Per un’occupazione di cittadinanza”.

    A conclusione dei lavori, un momento di riflessione con la performance “Lavoratori Extra-Ordinari” a cura del Gruppo Teatrale Stranità – Teatro dell’Ortica, con la regia di Anna Solaro.

    I naturali destinatari del convegno sono il personale socio-sanitario e le Agenzie di promozione del lavoro, ma l’evento è aperto a chiunque possa essere interessato per motivi personali, professionali o di studio.

    La partecipazione è gratuita, accessibili anche singoli simposi.

    Posti limitati, è obbligatoria l’iscrizione.

    Per informazioni, iscrizioni e consultazione del programma completo del convegno consultare questo sito. Al termine del convegno sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

    Sono stati richiesti i crediti all’Ordine regionale degli assistenti sociali.

    LASCIA UNA RISPOSTA

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.