La Capoeira come metodo di inclusione sociale, risultati del progetto

    Quando:
    11 giugno 2018 18:00@18:00 Europe/Rome Fuso orario
    2018-06-11T18:00:00+02:00
    2018-06-11T18:15:00+02:00
    Dove:
    Convento di Santa Maria di Castello
    Santa Maria di Castello
    27
    Genova
    Costo:
    Gratuito
    Contatto:
    Efa, Equipe formatori associati

    La Capoeira come modello di apprendimento non formale per l’inclusione sociale, questo il titolo della presentazione dei risultati del progetto Capoeira à la Une, finanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea e promosso da Éfa, Équipe Formatori Associati.

    Appuntamento alle 18 di lunedì 11 giugno a Genova in Santa Maria di Castello (loggiato superiore e Cappella Grimaldi) con ingresso da Salita Santa Maria di Castello 27.

    Il progetto socio-educativo internazionale Capoeira à la Une, finanziato dal programma europeo Erasmus+ si sta per concludere. Gli 8 partner del progetto stanno organizzando nei loro Paesi – Francia, Spagna, Germania, Paesi Bassi, Portogallo e Italia – gli incontri di presentazione dei risultati. In Italia a farlo è Éfa., Équipe Formatori Associati, che unisce professionisti della formazione e della consulenza al Terzo Settore genovesi.

    Interventi di Michela Grana e Mario Bozzo Costa di Éfa, che presenteranno i risultati del progetto focalizzato sulla pratica della Capoeira e l’apprendimento non formale, l’Associazione Italiana di Capoeria de Angola – Gruppo di Genova, che narrerà le radici di questa disciplina, Arnaud Echilley della Fédération Française Sports pour Tous, che presenterà via skype il modello di certificazione sperimentato nel progetto sul modello francese e Betta Garbarino dell’Università di Genova che tratterà della certificazione delle competenze acquisite in ambito non formale nel sistema nazionale e ligure. Parteciperà all’incontro Gaetano Cuozzo, presidente del Comitato Italiano Paralimpico Liguria.

    Ci sarà la possibilità, per chi lo desidera, di partecipare a una lezione aperta di Capoeira, a cura della stessa Associazione Italiana di Capoeira de Angola e provare questa particolarissima arte marziale a metà tra la lotta e la danza.

    Seguirà apericena.

    Il progetto Capoeira à la Une, che significa “Capoeira alla ribalta”, è un progetto socio-educativo che affronta un’emergenza dell’Unione europea: i giovani con minori opportunità.

    Oggi, secondo i dati di Eurostat, 30.000.000 di persone di età compresa tra i 15 ei 29 anni, o un terzo di giovani provenienti da ambienti svantaggiati, sono ad alto rischio di esclusione sociale.

    L’educazione non formale appare come una delle soluzioni per ridurre questo rischio e la Capoeira, la cui pratica sta crescendo sempre di più in tutta Europa, consente a molti istruttori di intervenire efficacemente con i giovani in difficoltà.

    LASCIA UNA RISPOSTA

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.