Eventi in Liguria

Dic
13
gio
Liguria digital summit @ Liguria Digitale spa
Dic 13@09:00–17:30
Liguria digital summit @ Liguria Digitale spa

«Una città e una regione dalla logistica complicata come Genova e la Liguria sono in qualche modo obbligate a scommettere sulle infrastrutture digitali. Per questo le istituzioni locali sono impegnate a favorire l’insediamento sul nostro territorio di aziende di livello mondiale che operano nel settore digital irrobustendo ulteriormente il già significativo distretto innovativo che fa perno sul Great Campus degli Erzelli», con queste parole Giancarlo Vinacci, assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Genova, presenta il Liguria Digital Summit, il grande appuntamento in programma il prossimo 13 dicembre all’auditorium di Liguria Digitale realizzato da The Innovation Group, società di consulenza strategica specializzata nel settore digital in collaborazione con il Comune di Genova, la Regione Liguria e con il concerto di tutte le istituzioni del territorio e di realtà all’avanguardia nell’innovazione come l’Istituto Italiano di Tecnologia.

Tra i rappresentanti di azienda presenti Alex Lin, Chief Representative per l’Italia di China Telecom, Fabio Florio, Business Development Manager di Cisco, Tiziano Salmi, Chief Information Officer di Iren e Simone Bigotti, amministratore delegato di BBBell, società torinese di telecomunicazioni wireless.

Presenti anche molte società di minori dimensioni ma fortemente innovative insieme a start up e strutture di supporto come i parchi tecnologici. Un’intera sessione sarà dedicata ai temi della mobilità e della logistica e all’apporto che le nuove tecnologie possono dare alla soluzione dei problemi del traffico aggravati dal crollo del ponte Morandi.

«Crediamo nell’innovazione e nelle potenzialità delle nostre imprese e start up – dichiara l’assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti – Genova e la Liguria hanno una lunga tradizione nell’alta tecnologia che pensiamo che essa possa rappresentare una chiave di volta importante anche per lo sviluppo futuro del nostro tessuto produttivo. L’innovazione e il digitale sono una grande opportunità anche per settori appartenenti alla nostra tradizione, come l’artigianato locale di eccellenza».

«Riteniamo strategico il nostro impegno su Genova e la Liguria, ideale piattaforma logistica al centro del Mediterraneo – sottolinea Roberto Masiero, presidente di The Innovation Group e organizzatore dell’evento. La presenza consolidata di grandi imprese e Istituzioni scientifiche, come l’Istituto Italiano di Tecnologia, e il forte sostegno delle Amministrazioni locali svolgono un ruolo determinante per la diffusione dell’economia della conoscenza  come elemento propulsore dell’ intera economia ligure. Per questo abbiamo intrapreso un lavoro di scouting per favorire l’insediamento di grandi aziende multinazionali del digitale in questo territorio».

Dic
14
ven
Genova, 14/12: “Oltre la crisi”, Fulvio Rosina Forum sulla continuità di impresa
Dic 14@09:00
Genova, 14/12: "Oltre la crisi", Fulvio Rosina Forum sulla continuità di impresa

“Oltre la crisi: il mantenimento, lo sviluppo e la valorizzazione della continuità di impresa” è il titolo del Fulvio Rosina Forum che si terrà venerdì 14 dicembre con inizio alle 9 al Palazzo Ducale di Genova.

Dopo i saluti di Paolo Ravà, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Genova, Alessandro Vaccaro, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Genova, Giovanni Mondini, presidente di Confindustria Genova, interverranno: Massimo Miani (presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili), Angelo Casò (Acb Group), Marta Testi (Elite Italy & Europe), Elisabetta Varni (BonelliErede), Marco Cavazzutti (Banca Carige), Adriano Patti (consigliere della Corte di Cassazione), Paolo Rampini (presidente della Sezione Civile del Tribunale di Asti), Marco Arato (BonelliErede, Università di Genova), Andrea Balba (giudice della Sezione Fallimentare del Tribunale di Genova), Tomaso Galletto (Università di Genova).

Obbligo di fatturazione elettronica: normativa, prassi, processi tecnici organizzativi di transizione @ Confindustria Genova
Dic 14@09:00–13:00
Obbligo di fatturazione elettronica: normativa, prassi, processi tecnici organizzativi di transizione @ Confindustria Genova

Confindustria Genova, attraverso la propria società di servizi Ausind, organizza un’altra edizione del corso “L’obbligo di fatturazione elettronica: normativa e prassi di riferimento e processi tecnici organizzativi di transizione”. Si tiene venerdì 14 dicembre dalle 9 alle 13 (in preadesione).

Per informazioni sul programma, i costi e le iscrizioni/preadesioni consultare il sito www.ausind.it  (area Formazione e Corsi – Legale e Tributario).

Carta del mare, decima edizione @ Galata Museo del Mare
Dic 14@11:00
Carta del mare, decima edizione @ Galata Museo del Mare

Decima edizione per la Carta del Mare: venerdì 14 dicembre ore 11 al Galata Museo del Mare il Mu.MA presenta i risultati dell’edizione 2018: più di 9000 Buone Pratiche nell’ambiente e la buona pratica più affrontata è la lotta all’inquinamento.

Partecipano: Nicoletta Viziano, presidente Mu.MA; Maria Paola Profumo, presidente Associazione Musei Marittimi del Mediterraneo; Francesco Maresca, Consigliere Delegato Porto & Mare Comune Genova; Maurizio Gregorini, cultural manager assessorato Politiche culturali Comune Genova;  Maurizio Daccà e Pierluigi Ferrari, vicepresidente e tesoriere Associazione Promotori Musei del Mare e della Navigazione; Simona Bondanza, Csr manager Costa Edutainment.

La Carta del Mare compie 10 anni – nata nel 2009 da un progetto del Mu.MA-Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni, rientrando nel più ampio progetto del Parco culturale del mare, ideato e promosso dal Mu.MA per realizzare un sistema territoriale basato sui valori del mare e che negli anni si è esteso a tutto il bacino mediterraneo.

L’edizione 2018 dedicata al particolare al “Patrimonio culturale” da evidenziare soprattutto nell’area culturale tramite le azioni educative, le ricerche di sonorità, di piatti, di percorsi enogastronomici e di gestione del patrimonio culturale, ha registrato un numero maggiore di buone pratiche sui temi dell’ambiente, della cultura, seguiti da accoglienza e accessibilità.

Alcuni esempi di buone pratiche:

Generale Conserve spa Genova che da sempre pone la sostenibilità al centro della strategia di sviluppo dell’azienda ha sviluppato il progetto Tonno Zero Spreco che consente di produrre tonno senza scarti di lavorazione. Grazie a questo progetto l’azienda si è aggiudicata nel corso del 2018 il Premio Oasis Ambiente per la Process and Product Innovation. https://www.asdomar.it/tonno-zero-spreco/

One Ocean Foundation con la quale è stata firmata la Charta Smeralda, codice etico per condividere principi ed azioni a tutela dei mari.

Costa Crociere che promuove un modello di business orientato allo sviluppo sostenibile e alla creazione di valore entrando far parte dei “Friends of Champions 12.3”, con il programma “4GOODFOOD”.

Amaie Energia di Sanremo, Alfa Lavai di Genova, Fondazione Cima di Savona che è impegnata ad analizzare come, tramite le proprie azioni, progetti e iniziative, può contribuire al raggiungimento dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile.

Il Galata Museo del Mare di Genova che ha installato il Seabin: innovativo bidone per l’immondizia galleggiante donato da WartsilaItalia al Mu.MA e in utilizzo presso il Galata Museo del Mare per facilitare le operazioni di pulizia dell’area marina attorno al sommergibile Nazario Sauro. In grado di raccogliere fino a 1,5 kg di spazzatura al giorno, facendo un calcolo ipotetico, il Seabin potrà eliminare più di 20.000 bottiglie o il corrispettivo di 83.000 sacchi di plastica durante un anno di utilizzo.

L’Associazione promotori Musei del Mare onlus, che nel 2018 hanno realizzato, grazie ad uno sponsor, la nuova guida del Galata Museo del mare bilingue. Sempre in collaborazione con il Muma e grazie ad un altro sponsor, hanno facilitato l’apertura al pubblico di una nuova sala museale e di una terrazza panoramica, che non erano accessibili al pubblico.

Il Posidonia Green Festival 2018 che da Santa Margherita Ligure è approdato a Barcellona e Alicante, un Festival Internazionale di Arte, Ambiente e Sviluppo Sostenibile che ogni anno sceglie una location diversa nel Mediterraneo Occidentale .

Presenti ed impegnate nella conservazione dell’ambiente le associazioni Diving Evolution di Santa Margherita Ligure che ha partecipato alla pulizia dei fondali di Paraggi dopo i disastri causati dalla violenta mareggiata e Quarto Quadrante di Arma di Taggia che si prefigge di monitorare, salvaguardare e promuovere il mare e che ha fatto suo il motto: ama, conosci e rispetta e Blue Marine Service di Ascoli Piceno.

Anche i piccoli si impegnano: la Scuola dell’Infanzia di Arma di Taggia ha realizzato un  Ecocodice con gli alunni dopo un semestre di lavoro sul mare e l’ecologia e allestito una mostra aperta al pubblico.

Molti i Comuni che hanno partecipato al progetto Eco-School, tra cui il Comune di Taggia, S. Lorenzo al Mare e Spotorno e il Comune di Andora che si è anche impegnato per la realizzazione del MUDS (Marine Underwater Depuration System), il sistema di trattamento delle acque reflue brevettato dall’Università di Genova, che protegge l’ambiente trasformando il refluo in fonte energetica per diverse catene trofiche marine.

I Comuni e gli stabilimenti balneari, si segnala il Comune di Sori, si sono particolarmente impegnati per rendere accessibile il territorio e gli arenili ai disabili.

Numerose le buone pratiche realizzate nell’ambito della cultura: le passeggiate interculturali Migrantour a Genova promosse da Viaggi Solidali e quelle all’insegna della valorizzazione del patrimonio industriale della città e della Darsena a cura dell’ Associazione Inge; la Fiba Federazione Ligure Balneari che aderisce al progetto “Libreria in spiaggia; la Cna Balneatori e Donnedamare,  l’associazione çaijka di Quartu Sant’Elena (Cagliari) che insieme ai Teatri di Mare che compiono 18 anni, ha navigato per 30mila miglia portando il teatro dal Mediterraneo alla Norvegia; l’ Istituto di Studi Liguri Sabazia, sezione di Savona.

Numerose anche le imprese:

Saar Depositi Portuali di Genova che sostiene e partecipa alla realizzazione del Festival Zones Portuaires edizioni 2016-2017-2018 per la promozione della relazione Città e Porto; Bassilana, impresa a cui fanno capo tre Hotel di Arma di Taggia che sono attivi per la conservazione del territorio e contro lo spreco, impegnandosi e sostenendo campagne promozionali; Kulta di Genova con “Cervelli Ribelli” piattaforma strategica di comunicazione; Dialet percorsi culturali studiati per persone con disabilità e mirati alla valorizzazione e scoperta di luoghi e tracce dimenticate; il Cantiere della Memoria Le Grazie Spezia, spazio espositivo-proposito per valorizzare gente e storie di mare.

Ed ancora Angev, Associazione Guardie Ecologiche di Civita Castella Tuscia Napoli e altri in settori diversi come Parco Marino Las Palmas di Sant’Antioco, Lineville di Sanremo, i Bagni Oneglio di Imperia e Bagni Germana di Taggia le associazioni Vela Tradizionale di La Spezia, gli Amici della Lanterna e il Salto nel Blu di Genova. GSD Olimpia Sub – Spotorno, la motobarca Pingone che pratica l’ittiturismo, portando i turisti a pescare e cucinando per loro, la Lega Navale di Chiavari.

Gli Amici dell’Acquario di Genova che organizzano cicli di conferenze i “Mercoledì Scienza” e la Fondazione Acquario di Genova Onlus che ha pubblicato a novembre 2018 un bando per il conferimento di 2 assegni di ricerca presso l’Università degli Studi di Genova del valore di 3.000 Euro l’uno, e rivolti agli iscritti ai corsi di Master biennali di Biologia e di Scienze e Tecnologie dell’Ambiente e del Territorio dell’Università genovese.  Borse di studio riservate rispettivamente a uno studente/una studentessa di nazionalità italiana o di altro Paese dell’Unione Europea e a uno studente/una studentessa di nazionalità extra-comunitaria.

Gli amici del Museo del Mare Mirabello di Tortona, i comuni di Savona, Ortovero, Giusvalla, Villa Migone di Genova e il progetto Zenet – Liguri nel mondo dell’impresa Parodi&Parodi di Genova. Sempre a Genova il Liceo Classico D’Oria e l’Istituto Nautico S. Giorgio con il progetto Nina IV, elegante signora del mare” e Gli Amici del Leudo di Sestri Levante che si adoperano nella conservazione dell ultimo Leudo navigante in Liguria: Il Nuovo Aiuto di Dio, imbarcazione tipica del Tigullio, particolarmente presente a Sestri Levante, la cui origine potrebbe risalire al basso Medio Evo con l’avvento della vela latina, probabilmente portata dagli Arabi.

Un importante progetto è quello realizzato dall’associazione Nave di Carta, da anni aderente alla Carta del Mare. In collaborazione con il Mu.MA. di Genova, il Museo della Marineria di Cesenatico, l’ Associazione Musei Marittimi del Mediterraneo, nel 2018 a bordo della goletta Oloferne ha navigato  lungo la penisola e in collaborazione con oltre 50 musei ha promosso il “Museo Navigante” con azioni di comunicazione su tutto il territorio. Partendo da Trieste, sede del Museo del Mare, aderente alla CdM, la Nave di Carta ha realizzato il censimento dei musei italiani, la “Guida ai musei del mare Italiani” ed. Mursia e il sito www.museonavigante.it, nel quale sono pubblicate oltre alle schede dei musei, anche notizie sulla storia delle barche, dei personaggi, delle imprese del mondo marinario italiano.

Ed altri ancora che da anni condividono i principi della Carta del Mare e ne diventano ambasciatori: dalla Marina di Varazze e Marina di Andora, il Consorzio Agorà, lo stabilimento balneare Capo Mele (Sv) e il suo proprietario, l’artista torinese Livio Lovisone e Mauro Gambino del Lido Ildemery di Arma di Taggia ( Im) che quest’anno ha realizzato un evento chiamato “Il pic-nic in spiaggia”. In collaborazione con la ditta Ecotecnologie ( www.ecocn.it ) hanno fornito a tutti i fruitori dell’area pic-nic un kit di stoviglie compostabili con allegato flyer divulgativo. I clienti hanno potuto consumare il loro pranzo con le stoviglie offerte. Infine si segnala la terra dei Miti di Pozzuoli (Na) e il l Centro Studi Interdisciplinari Gaiola di Napoli

Tutti i Protagonisti della Carta del Mare 2018 sono visibili sul sito www.cartadelmare.it

Dic
18
mar
Orientati al futuro. Strategie di sviluppo e valorizzazione dei territori @ Palazzo della Meridiana, Genova
Dic 18@10:00
Orientati al futuro. Strategie di sviluppo e valorizzazione dei territori @ Palazzo della Meridiana, Genova

L’appuntamento è per martedì 18 dicembre dalle 10 alle 13 nel salone del Cambiaso di Palazzo della Meridiana – Genova (Salita San Francesco, 4).

L’incontro “Orientati al futuro. Strategie di sviluppo e valorizzazione dei territori”, moderato da Andrea Pancani (vicedirettore TgLA7 e conduttore di “Coffee Break”), intende offrire un’occasione di confronto sullo sviluppo dei territori e delle città e sul contributo che le multiutility possono offrire per lo sviluppo economico, sociale, innovativo e ambientale dei territori in cui operano.

Nel corso della mattinata verranno presentate anche le risultanze di uno studio affidato a The European House – Ambrosetti sul contributo di Iren allo sviluppo dei propri territori di riferimento e dell’intero sistema Paese, con un particolare focus sul territorio genovese e ligure.

Tra i relatori confermati saranno presenti, tra gli altri: Giovanni Toti (presidente, Regione Liguria); Marco Bucci (sindaco di Genova); Paolo Peveraro (presidente, Iren); Massimiliano Bianco (amministratore delegato, Iren); Valerio De Molli (managing partner & Ceo, The European House – Ambrosetti); Alessandro Profumo (Ceo, Leonardo); Ugo Salerno (presidente e a.d. Registro italiano Navale – Rina); Giuseppe Zampini (Ceo, Ansaldo Energia).