Mille sono i modi per cucinare gli sgombri, comuni nel Mar Ligure e nelle nostre pescherie. Oggi trattiamo di una ricetta dove le erbe aromatiche, come in tanti altri piatti liguri, giocano un ruolo decisivo. In questo caso arricchiscono di sfumature il sapore forte dello sgombro.

Ingredienti

Sei sgombri; tre cucchiai di prezzemolo; tre cucchiai di basilico; tre spicchi d’aglio; tre etti di patate; olio; sale; pepe.

Procedimento

Pulite gli sgombri, togliete loro testa e visceri, apriteli lasciando unite le due parti. Fate bollire le patate, spellatele, tagliatele a dadini. Tritate finemente aglio, basilico e prezzemolo, tagliate a dadini le patate, mescolate il tutto con olio, sale e pepe. Con questa farcia riempite la pancia degli sgombri che poi dovrete chiudere. Con ago e filo oppure con degli stuzzicadenti, l’importante è evitare che il ripieno fuoriesca, senza rovinare il pesce.

Ora pensiamo alla cottura. Può avvenire in tegame, con l’olio e due o tre cucchiai di vino bianco secco, oppure al cartoccio, sempre con l’olio e il vino bianco, in forno a 200 gradi. Potete servire gli sgombri, dopo avere tolto il filo o gli stecchini, così come sono o accompagnati da una maionese o da una salsa di spinaci  (http://liguria.bizjournal.it/2019/05/salsa-di-spinaci/).

Con quale vino? Pigato Riviera Ligure di Ponente.

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.