Due giorni di visita, ieri e oggi, tra vetrine e botteghe storiche. Obiettivo: far conoscere il vero e proprio tesoro diffuso tra strade e caruggi del centro di Genova a una delegazione di imprenditori veneti associati a Confesercenti.

Paola Bordilli, assessore al Commercio e Artigianato del Comune di Genova, insieme a Francesca Pescetto, vicepresidente di Confesercenti Genova e Andrea Dameri, direttore di Confesercenti Liguria, ha incontrato la delegazione veneta nella sede della Camera di commercio genovese dove si è parlato e discusso del valore storico e culturale che questi esercizi commerciali ricoprono. Incontro che è proseguito in un vero e proprio tour delle le botteghe storiche, i locali di tradizione.

«Un incontro importante perché ci ha permesso di far conoscere e confrontarci sui percorsi e le strategie che vogliono valorizzare questo patrimonio qualificante della nostra città – spiega Bordilli – Ed è anche un riconoscimento del lavoro che stiamo svolgendo per diffondere e aumentare l’attrattiva di queste botteghe sia a livello turistico, sia a livello cittadino. Dimostrazione ulteriore di come la nostra città creda fortemente nelle sue tradizioni produttive e nella sua storia commerciale».

Un impegno del Comune che è confermato, per interesse e partecipazione, dai risultati della Call for ideas ideata e realizzata dall’assessorato, terminata lo scorso 30 settembre. 350 creativi hanno inviato progetti grafici provenienti da tutta Italia, e non solo: proposte provenienti da Avellino, Bergamo, Cagliari, Torino, Milano, Catanzaro, Roma e Mentone in Francia.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.