L’Autorità di Sistema Portuale del mar Ligure Orientale ha ottenuto l’approvazione del finanziamento per il progetto Marble, Maritime port bridging landside infrastructure, relativo al miglioramento dell’accessibilità del porto di Marina di Carrara.

Il progetto rientra nell’ambito del bando Connecting Europe Facility (Cef) Transport call 2019, riservata ai porti comprehensive della rete TEN-T.

Marble ha come obiettivo generale quello di migliorare la connessione tra il porto di Marina di Carrara e le reti di trasporto stradali e ferroviarie afferenti. In particolare, il finanziamento ottenuto con il progetto Marble coprirà parte dei costi relativi ai lavori di adeguamento del sistema multimodale di accesso al porto e delle opere marittime necessarie per la loro messa in sicurezza. Tali lavori rientrano negli ambiti 1 e 2 del progetto Waterfront del porto di Marina di Carrara, il cui iter di approvazione è già in fase avanzata.

Il progetto avrà durata di circa 2 anni (dicembre 2019 – settembre 2021) e un totale di costi eleggibili di 11.312.763 euro, di cui 2.262.553 euro co-finanziati dal bando Cef.

«L’ottenimento di questo finanziamento rappresenta un risultato importante – commenta la presidente dell’Adsp Carla Roncallo – in quanto darà un fondamentale contributo ai progetti di sviluppo dell’Autorità di Sistema Portuale e in particolare alla riqualificazione del Waterfront di Marina di Carrara i cui lavori comporteranno considerevoli benefici sia dal punto di vista della gestione delle merci in ingresso e uscita dal porto soprattutto per i traffici relativi alla zona industriale situata a ridosso del porto, sia dal punto di vista della qualità della vita per la popolazione».

«Marble è il primo progetto comunitario approvato, da quando è stata istituita l’Autorità di Sistema Portuale, che riguarda il porto di Marina di Carrara e questo contribuirà a dare visibilità europea anche al nostro porto comprehensive – spiega Roncallo – Questo aspetto testimonia il grande lavoro svolto dagli uffici dell’AdSP in ottica di integrazione e sinergia tra i porti della Spezia e Marina di Carrara anche nel settore della progettazione comunitaria».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.