La proposta di Stefano Boeri Architetti/Metrogramma/Inside Outside con Mobility in Chain, Transsolar, Tempo Riuso, H&A Associati, Laura Gatti, Luca Vitone, Accotto Secondo Antonio è stata scelta dalla giuria internazionale quale vincitrice del concorso di rigenerazione urbana della val Polcevera nell’ambito del progetto “Il parco del ponte”.

Si tratta di un’aggiudicazione provvisoria: entro il 1° ottobre, dopo la verifica di tutti i requisiti, seguirà l’aggiudicazione definitiva e inizierà la progettazione preliminare, a cui seguirà la definitiva ed esecutiva. In lizza, dopo la prima scrematura sui 31 progetti presentati, erano rimasti in sei.

La giuria

Composta dagli architetti Franco Zagari (presidente), Alessandra Oppio, Carlo Calderan, Manuel Ruisanchez, Benedetto Camerana.

Dopo la proclamazione definitiva si avvierà una fase di coinvolgimento degli stakeholder locali in due workshop che verranno organizzati a ottobre.

La consegna del progetto esecutivo è prevista per la fine di febbraio del prossimo anno.

Il Parco del Ponte è stata decretata come una delle quattro best practices a livello mondiale sul tema del concorso di architettura come strumento di rinnovo urbano. La designazione è di Ace-Uia, consiglio architetti d’Europa-Unione Internazionale degli Architetti, che ha accolto la candidatura avanzata dal consiglio nazionale degli Architetti e il 25 ottobre, presso la sede dell’Unesco di Parigi, si terrà la Conferenza Internazionale Ace-Uia on Architectural design competition, durante la quale è prevista l’esposizione del progetto e del processo intrapresi. Nella capitale francese, l’assessore all’Urbanistica del Comune di Genova, Simonetta Cenci, presenterà il concorso e illustrerà le fasi che hanno portato al risultato finale.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.