«L’impatto economico sulla Liguria del gruppo Msc vale 1,5 miliardi di euro pari al 3% del Pil della regione stessa». A snocciolare i dati relativi al rapporto della compagnia con Genova e con la Liguria è Gianni Onorato, ceo di Msc Cruises, in occasione del suo intervento al Festival della Comunicazione di Camogli.

«Movimentiamo in Liguria circa 2,2 milioni di passeggeri − dice Onorato − dove abbiamo 2.600 dipendenti, oltre un quarto dei 10 mila in Italia. Le spese dirette che facciamo sul territorio valgono 700 milioni di euro, di cui 70 milioni di acquisti da aziende e fornitori locali. Per fare un esempio, compriamo a Portofino il chinotto che serviamo a bordo».

Onorato è tornato a parlare del crollo di ponte Morandi, a causa del quale si aspettava un calo dei passeggeri, «ma il calo non c’è stato, al contrario: i nostri investimenti sono aumentati e grazie a questo siamo riusciti a incrementare i traffici del 15% nel 2019 rispetto al 2018».

Investimenti in programma su Genova, cinque nuove navi in costruzione e l’arrivo a novembre della nuova ammiraglia Msc Grandiosa. Nuovi spazi nel porto grazie agli investimenti nel terminal di calata Bettolo per cui l’Enac ha espresso delle perplessità sulla vicinanza al cono dell’aeroporto. «Niente che non si possa risolvere», ha concluso ottimista Onorato.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.