Ottenere informazioni sulla raccolta rifiuti, consultare il rifiutologo, localizzare centri di raccolta, sportelli e isole zonali, prenotare il ritiro di ingombranti e sfalci, inviare segnalazioni e addirittura consultare e suggerire ricette realizzate con avanzi di cucina.

Da oggi i cittadini dei Comuni serviti da Acam Ambiente potranno accedere a tutte queste informazioni e servizi direttamente dai loro smartphone, attraverso l’applicazione EcoIren.

Già attiva per altri territori serviti da Iren, e adesso implementata con i servizi svolti da Acam Ambiente, EcoIren è stata oggi presentata dal sindaco del Comune della Spezia, Pierluigi Peracchini, e dall’amministratore delegato di Acam Ambiente, Gianluca Paglia. 

«La raccolta dei rifiuti − spiega Peracchini − deve essere a servizio del cittadino: è questa la grande rivoluzione che avevamo promesso e che anche oggi con il lancio di questa app utile per essere sempre aggiornati sulla raccolta dei rifiuti continuiamo a mantenere. Tra i servizi utili che questa app garantisce ci sono quelli di aiutare il cittadino a migliorare la differenziata con una suddivisione dei materiali sempre più precisa ma soprattutto mettere in opera un sistema di segnalazioni. La cittadinanza attiva è un grande valore, e in questi due anni i risultati straordinari che abbiamo ottenuto sono stati possibili anche grazie al senso civico dei cittadini: con questa app si potrà fotografare e segnalare rifiuti abbandonati così che Acam Ambiente possa attivarsi prontamente».

L’App EcoIren offre al cittadino diversi servizi e informazioni. A partire dalla consultazione del rifiutologo, dove si possono trovare spiegazioni specifiche su come vanno suddivisi i materiali. Selezionando il rifiuto da smaltire viene visualizzata la tipologia di contenitore in cui va gettato.

Ci sono anche altre informazioni relative alla raccolta rifiuti: digitando Comune e via di residenza è possibile verificare le modalità di raccolta rifiuti attive presso il proprio indirizzo: giorni e orari di svuotamento dei contenitori della raccolta “porta a porta”, presenza di isole zonali per la raccolta differenziata, variazione dei servizi di raccolta nei giorni festivi.

Per quello che riguarda la prenotazione del ritiro ingombranti e sfalci, è possibile controllare se nel proprio Comune è attivo il servizio e, in caso affermativo, prenotare il ritiro direttamente dalla App indicando il numero e la tipologia di rifiuti da smaltire.

Attraverso l’app è anche possibile localizzare centri di raccolta, sportelli e isole zonali. Grazie al Gps è possibile trovare il centro di raccolta, lo sportello o l’isola zonale più vicina. Il risultato della ricerca viene visualizzato su una mappa e, una volta individuato il punto di interesse, è possibile consultare informazioni utili quali orari di apertura o materiali conferibili.

Attraverso un sistema di “fotosegnalazione”, l’App EcoIren incoraggia i cittadini a diventare “sentinelle ambientali”: è possibile fotografare rifiuti abbandonati, cassonetti danneggiati o altre situazioni anomale. Acam Ambiente si attiverà per verificare la situazione segnalata.

Infine, un ricettario degli avanzi: oltre a consultare una serie di ricette che riutilizzano in modo creativo gli avanzi di cucina, è possibile suggerire ricette inserendo la lista degli ingredienti e una breve descrizione della preparazione.

Per Gianluca Paglia, «un nuovo strumento che si aggiunge ai canali tradizionali e che permette agli utilizzatori di ottenere le informazioni sui servizi della raccolta differenziata in completa autonomia. Un’applicazione che aiuterà a migliorare la raccolta ma anche a ridurre la produzione di rifiuti grazie ai suggerimenti forniti ai cittadini per una corretta gestione della differenziata».

EcoIren è scaricabile gratuitamente su tutti i cellulari e dispositivi mobili dagli “store” Android ed Apple.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.