Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil chiedono la conferma degli Lpu (Lavori di pubblica utilità), in scadenza al 30 settembre per i lavoratori Ilva di Genova Cornigliano. La richiesta in una lettera inviata ad azienda, governo, Regione Liguria, Comune e Prefettura di Genova e Società per Cornigliano.

“Il governo – si legge nella nota sindacale – per garantire, sulla base dell’accordo di programma per Ilva Genova, il mantenimento della continuità occupazionale per tutti i lavoratori, ricorre all’istituto degli Lpu secondo quanto previsto per ultimo dall’articolo 26 del dl n. 150 del 14/9/2015. Per l’utilizzo di tali strumenti e a integrazione della Cigs si è sempre utilizzata la Società per Cornigliano, strumento operativo dell’Accordo di programma per la riqualificazione del quartiere, con finanziamenti del governo dedicati a tale scopo. Tale accordo di programma è stato riconfermato nell’accordo firmato al Mise il 6 settembre 2018 riguardante l’acquisizione delle attività di Ilva spa da parte di ArcelorMittal”.

Per queste ragioni, i sindacati chiedono “di confermare tale strumento giuridicamente valido per Ilva di Genova Cornigliano, atto necessario per garantire la continuità di reddito dei lavoratori ancora oggi in cassa integrazione”, e, a questo proposito, sollecitano le parti per una convocazione.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.