Via libera all’operazione di acquisizione, da parte di Giglio Group, di E-Commerce Outsourcing srl, proprietaria del marchio commerciale Terashop e tra i principali player nella fornitura in outsourcing di servizi di e-commerce.

Il cda della società guidata da Alessandro Giglio, attiva nella progettazione, realizzazione e gestione di piattaforme di e-commerce, quotata nel segmento Star di Borsa Italiana, ha approvato la sottoscrizione del contratto.

Terashop investendo molto sull’omnicanalità, si avvale di una innovativa piattaforma che permette di offrire ai brand e ai clienti finali un’esperienza d’acquisto completa. Integrandola con quella di Giglio Group, sarà possibile allargare l’attività del gruppo verso nuovi settori, quali la gdo, gds e food, con la possibilità di applicare diversi modelli di business: vendite online con consegna a domicilio, ritiro nei punti vendita, chioschi digitali per la vendita in negozio, sistemi di Crm, siti B2B, B2E e sistemi di loyalty card.

La nuova piattaforma tecnologica coprirà, quindi, l’intero ciclo dell’e-commerce e il team di
Giglio Group avrà la possibilità di conquistare sempre maggiore efficienza operativa e competitività tecnologica e commerciale.

L’operazione verrà effettuata tramite un aumento del capitale sociale, che verrà sottoscritto con un conferimento di beni in natura, con esclusione del diritto di opzione. L’operazione prevede che l’aumento di capitale venga liberato mediante il conferimento del 100% del capitale sociale di Terashop, a fronte dell’emissione di 757 mila azioni ordinarie, al prezzo unitario di 3,5 euro, per un controvalore totale, comprensivo del sovrapprezzo, pari a 2.649.500 euro. L’aumento è riservato ai soci di Terashop in proporzione alle quote di capitale sociale possedute.

L’accordo prevede l’esecuzione dell’operazione entro il prossimo 5 novembre, a completamento dell’iter procedurale previsto dalla normativa per i conferimenti in natura, che richiede la convocazione dell’assemblea degli azionisti di Giglio Group in sede straordinaria per deliberare l’aumento di capitale riservato ai soci di Terashop.

Ciò nonostante, Giglio Group, in esecuzione dell’accordo sottoscritto, si insedierà sin da subito nel consiglio di amministrazione di Terashop con Alessandro Giglio come presidente.

Nel 2018 Terashop ha conseguito ricavi per circa 7 milioni di euro, con una crescita media del 15% annuo, supportando transazioni e-commerce per un controvalore di oltre 30 milioni di euro. L’ebitda è compreso tra 5% e 6% sul fatturato e le previsioni per il 2019 parlano di una crescita con una stima di chiusura intorno agli 8 milioni di euro (+16%). Il primo semestre si è chiuso a circa 3,7 milioni di euro di ricavi.

In linea con il piano industriale 2019-2023, l’operazione consentirà a Giglio Group di inglobare un portafoglio clienti attivo proprio nei settori di riferimento, con volumi elevati di transazioni supportate. Ma non solo. Grazie all’acquisizione, la società di Giglio potrà creare economie di scala che le consentiranno risparmi concreti fin da subito, rafforzare la propria organizzazione tecnica, anche grazie all’inserimento nella propria forza lavoro di figure esperte nell’informatica, ampliare la struttura interna adibita ai servizi di customer care, con la possibilità di ridurre gli attuali costi derivanti dall’utilizzo di soggetti terzi per l’erogazione dei servizi. Inoltre, potrà ampliare l’offerta commerciale ai clienti integrando le attuali proposte, con features e soluzioni più innovative.

Nell’operazione di acquisizione di Terashop, Giglio Group è assistita dallo Studio Legale Clifford Chance e dallo Studio Mascherpa e Associati.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.