Costa Smeralda, la prima nave del marchio Costa Crociere alimentata a gas naturale liquefatto (LNG), inizierà il suo programma di crociere sabato 30 novembre 2019: lo stato attuale della costruzione non consente la consegna della nave nella data originariamente concordata.

Il ritardo comporterà la cancellazione di tutte le crociere e le attività inaugurali precedentemente pianificate.

L’itinerario, che sarà proposto sino ad aprile 2021, è rimasto invariato: una settimana nel Mediterraneo occidentale con scali a Savona (sabato), Marsiglia (domenica), Barcellona (lunedì), Palma di Maiorca (martedì), Civitavecchia (giovedì) e La Spezia (venerdì).

«Purtroppo il cantiere Meyer di Turku ha bisogno di ulteriore tempo − ha dichiarato Neil Palomba, direttore generale di Costa Crociere − Ci tengo a sottolineare che Costa Smeralda è un progetto totalmente innovativo, sia dal punto di vista tecnologico sia di prodotto. In particolare la propulsione a Lng, in cui abbiamo creduto per primi, rappresenta un esempio unico nel settore di innovazione responsabile in grado di abbattere significativamente le emissioni, segnando un punto di svolta nell’industria delle crociere. Siamo profondamente dispiaciuti di questo ritardo e ci scusiamo con tutti i nostri ospiti che avevano già prenotato le crociere di Costa Smeralda previste prima del 30 novembre. Ci auguriamo di averli a bordo della nostra nuova ammiraglia e ci siamo già attivati per predisporre l’offerta di nuove date di partenza».

Costa sta provvedendo a informare le agenzie di viaggio e gli ospiti prenotati su partenze con la Smeralda prima del 30 novembre.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.