Il centro per l’impiego di Chiavari trova una nuova sede al quarto piano, lato ponente, del nuovo Palazzo di Giustizia di corso De Michiel.

Il parere favorevole è stato dato questa mattina dalla commissione presieduta dalla presidente della Corte di Appello, Maria Teresa Bonavia, a cui hanno preso parte tra gli altri il procuratore generale della Repubblica di Genova, Francesco Cozzi, il presidente del Tribunale di Genova, Enrico Ravera, il dirigente generale alla Corte di Appello di Genova, Fabio Graziano, e il consigliere delegato del sindaco Marco Di Capua, Antonio Segalerba.

«Ringraziamo tutti i membri della commissione per la velocità e sensibilità dimostrata per risolvere il problema pubblico derivante dalla mancanza di appositi spazi per il Centro per l’Impiego di Chiavari, valorizzando al meglio il nuovo Palazzo di Giustizia per rendendolo ancora più funzionale e a servizio dei cittadini. Laddove le riforme della giustizia dovessero necessitare di più spazi su Chiavari, l’amministrazione si è detta pronta e disponibile a ridiscutere la logistica dello stabile per garantire l’incremento dei servizi giudiziari». Dichiara Segalerba.

«Chiavari si conferma città di servizi − spiega il sindaco − in quanto nel nuovo Palazzo di Giustizia si concentrano diversi uffici quali Giudice di Pace, Sportello Prossimità, Agenzia delle Entrate Riscossione, Conservatoria dei Registri Immobiliari, Inps, Guardia di Finanza e centro per l’impiego. Un unicum in tutta Italia. Grazie alla nuova collocazione del centro per l’Impiego verrà implementata la sinergia con l’Inps sia per le pratiche di disoccupazione e sia per quelle relative al reddito di cittadinanza. Il Comune di Chiavari va incontro anche alle esigenze del personale del Centro che ha sempre manifestato al sindaco la volontà di rimanere a Chiavari e non trasferirsi in comuni limitrofi».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.