Sarà di Iren Ambiente il progetto per costruire l’impianto di trattamento meccanico-biologico al polo di Scarpino.

Lo comunica Amiu. Il cda aveva deliberato lo scorso 6 agosto la procedura di project financing per l’affidamento della concessione di progettazione, costruzione, gestione ed esercizio dell’impianto di trattamento meccanico-biologico. La scelta è caduta sul progetto di Iren Ambiente, che verrà messo a gara. La multiutility avrà quindi una “marcia in più” rispetto ad altri competitor.

Per la prima volta Genova avrà un impianto di smaltimento rifiuti, di proprietà di Amiu,  che permetterà di gestire in autonomia tutto il processo operativo; chiudere il ciclo dei rifiuti a livello di città metropolitana; superare la fase del trasporto dei rifiuti fuori regione e gli extra costi conseguenti.

Essendo la realizzazione dell’impianto il principale obiettivo assegnato dal Comune di Genova alla Presidenza di Amiu Genova, il presidente Ivan Strozzi ha rassegnato le proprie dimissioni nelle mani del sindaco e dell’assessore Matteo Campora.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.