«Genova oggi è simbolo della volontà di rinascita. La ricostruzione è cominciata, il nuovo ponte dovrà essere percorribile ad aprile dell’anno prossimo. Ringrazio tutti per il lavoro fatto insieme. Il ponte rappresenterà il simbolo della rinascita». Lo ha detto il presidente del consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, alla commemorazione delle 43 vittime del ponte Morandi.

«A giugno la prima gettata di cemento per il primo pilastro, il cantiere è aperto sette giorni
su sette − afferma Conte − Abbiamo lavorato intensamente per mantenere gli impegni e assicurare le case agli sfollati. Ora stiamo lavorando per i familiari delle vittime, con l’istituzione di un tavolo tecnico per erogare loro gli anticipi per affrontare le spese giudiziarie».

«Non cesseremo mai di invocare giustizia − sottolinea il premier − Il compito della politica seria e responsabile è quello di fornire strumenti utili per il bene di cittadini, non solo affrontare l’emergenza ma agire in via preventiva e  mettere in sicurezza il Paese: su questo siamo impegnati ma dobbiamo impegnarci ancora di più. Genova ha riacceso la luce e ridato speranza a un Paese intero».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.